Game Experience
LIVE

Riesce l’SSD più lento per PS5 a far girare Ratchet & Clank Rift Apart?

RIchard Leadbetter di Digital Foundry ha messo in atto questo particolare esperimento per gli SSD di PS5 e Rift Apart.

Digital Foundry ha di recente pubblicato un nuovo video di approfondimento sulla questione dei dispositivi SSD e sulle loro capacità all’interno delle console next-gen, in questo caso particolare per PlayStation 5 e per un gioco esclusivo di Sony.

Gli esperti della nota rubrica tecnologica hanno così sperimentato un po’ per vedere se l’SSD più lento tra quelli compatibili con PS5 riesce a far girare correttamente oppure no Ratchet & Clank: Rift Apart, ossia lo sparatutto/platform in terza persona sviluppato da Insomniac Games e disponibile esclusivamente sulla console di nuova generazione.

In modo particolare, Richard Leadbetter ha utilizzato per questo esperimento un SSD molto più lento rispetto a quelli consigliati da Sony per avere un’esperienza ottimale, anche se il risultato sembra esser stato estremamente positivo per quanto riguarda le prestazioni di gioco ottenute.

L’editor di Digital Foundry ha confrontato l’SSD più lento WD SN750 SE con il più veloce WD SN850, constatando tempi di caricamento quasi identici, utilizzando come base di sperimentazione sempre il nuovo capitolo di Ratchet & Clank.

PlayStation-5-SSD-M.2

Questo sembra confermare che non sia necessario un SSD superveloce come quello presente su PlayStation 5 per far girare correttamente un gioco del genere, che tra l’altro presenta una particolare meccanica di salti spazio-temporale e di cambio livello instantaneo, ma anche un SSD molto meno veloce.

Sony Interactive Entertainment e Insomniac Games hanno infatti puntato molto su questa meccanica e narrativa, ma ciò non dovrebbe comunque farci presumere che non sia effettivamente necessario un SSD per farlo girare, ma semplicemente qualcosa di molto più lento come ad esempio un HDD (hard-disk drive).

Questo purtroppo non lo possiamo sapere, almeno per il momento, anche se a ben pensarci a Sony avrebbe fatto sicuramente comodo lanciare il videogioco anche su PS4, dato che PS5 continua a vendere bene ma fa fatica ad affrontare il processo produttivo per via della carenza mondiale di semiconduttori. Qui sotto potete trovare il video di Digital Foundry che abbiamo preso in considerazione.

A questo indirizzo trovate alcune informazioni sui nuovi SSD compatibili con la console!

Fonte: youtube.com

Articoli correlati

Simone Balboni

Simone Balboni

Sono soltanto un videogiocatore pieno di passione, ho in casa solo 14 console e 3 PC, ma nessuno di questi fa girare Quake Champions. Nel frattempo mi diletto su server competitivi alla ricerca di una buona Tripla Uccisione.

Condividi