Gli alieni sono apparsi dal nulla, colpendo e devastando il pianeta Terra. Solo tre flotte di astronavi dirette su altrettante diverse galassie sono riuscite a salvare la propria pelle. Purtroppo per loro, però, sono state subito rintracciate dai nemici, desiderosi di completare la propria opera senza lasciare testimoni. L’unica speranza per l’intera umanità è perciò quella di salvare le tre flotte, pena l’estinzione totale.
Questo, né più né meno, l’incipit narrativo del gioco sviluppato da Cybernate giunto con qualche anno di ritardo anche su Nintendo Switch, piazza che si riconferma destinazione sempre più gradita e adatta per i titoli di natura indie, soprattutto se dal sapore retrò.

L’Invasione degli Omini Verdi

In Super Mutant Alien Assault vestiremo i panni di un robottino da difesa, programmato per respingere la minaccia aliena a bordo delle astronavi umane.
In termini di gameplay, Super Mutant Alien Assault trova la sua sistemazione fra i Roguelike 2D in salsa shooter, qui rivisitati in chiave fantascientifica.
Dodici livelli suddivisi in tre blocchi, uno per ciascuna galassia, affrontabili sia da soli che in compagnia di un amico grazie alla co-op locale usufruibile semplicemente condividendo uno dei due joycon. In ogni scenario che affronteremo, generato interamente in maniera casuale, l’obbiettivo sarà quello di sopravvivere il più possibile alle orde inferocite di alieni, prima di poter accedere al quadro successivo. La presenza, anch’essa casuale, di elementi secondari quali bombe da disinnescare o taniche di carburante da riempire, aumenterà ulteriormente il livello di sfida, complicando la già burrascosa vita del nostro fido robot. Non solo insidie per il nostro metallico amico però, grazie ad alcuni distributori, sfortunatamente non sempre presenti, potremo infatti rifornirci di armi, esplosivi o semplicemente ripristinare la nostra salute. Nonostante in Super Mutant Alien Assault la morte sia permanente, costringendoci quindi a ricominciare di volta in volta il gioco daccapo, il titolo Cybernate sfrutta sapientemente la logica “trial and error”, grazie alla quale otterremo sempre più benefici portando a termine più volte gli stessi livelli. Infatti, se inizialmente il parco armi disponibile sarà pressoché limitato, avanzando nel gioco potremo rimpinzare l’arsenale a disposizione con nuovi fucili, potenziamenti ed esplosivi utili a sterminare quanti più alieni possibili. A primo impatto, la difficoltà potrebbe sembrare un ostacolo insormontabile (preparatevi a morire parecchie volte), ma una buona dose di pazienza coadiuvata dalla padronanza delle logiche di gioco, e perché no, anche dall’aiuto di un vostro amico, vi permetterà di completare Super Mutant Alien Assault senza sudare troppe camice. Data la quantità sostanziosa di oggetti e di variabili presenti nei livelli di gioco, sono stati introdotti anche alcuni spezzoni di tutorial (in inglese) utili a comprenderne al meglio il funzionamento e permetterci così di uscire indenni da questa carneficina cosmica.

Pixel cosmici

Lo stile grafico è forse l’elemento più accattivante e caratteristico del gioco. Super Mutant Alien Assault gode infatti una veste grafica retrò caratterizzata da una singolare pixel art dai colori sgargianti e dalla cura minuziosa per i dettagli delle ambientazioni. Uno stile ed un setup che ci riporta all’epoca di altri titoli del passato dal sapore sci-fi a tema spaziale, primi su tutti gli episodi 2D della celeberrima saga di Metroid. La colonna sonora composta principalmente da brani dubstep, nonostante sia in controtendenza con lo stile retrò del titolo, si sposa comunque alla perfezione con il livello di tamarraggine decisamente sopra le righe offerto dal gioco.
Super Mutant Alien Assault, e lo dimostra anche la sua breve longevità, rimane comunque un titolo di caratura indie. Per portare a termine i dodici livelli presenti, infatti, saranno sufficienti un paio d’ore, game over compresi. Nonostante ciò, il gioco garantisce comunque una rigiocabilità pressoché infinita, grazie alle molteplici armi sbloccabili portando a termine più e più volte l’avventura principale, offrendo così nuove soluzioni di gameplay e nuove sfide.
Il prezzo si presenta comunque in linea con il peso specifico del gioco, visto che sarà scaricabile dallo Store Nintendo a soli 8,99€.

Pro:

  • Stile grafico decisamente accattivante
  • Gunplay frenetico ed esageratamente tamarro
  • Ottima colonna sonora composta da brani dubstep
  • Buona rigiocabilità

Contro:

  • Un po’ ostico, soprattutto all’inizio
  • Non va molto oltre all’esperienza di natura Arcade

Versioni disponibili: PC, Xbox One, PS4, Nintendo Switch
Versione testata: Nintendo Switch

Voto: 7

Commenti