Sony con la collana di giochi targata PlayLink, si è prefissata una obbiettivo interessante: riportare in auge i cosiddetti party game, rendendoli ancora più accessibile anche a chi non è avvezzo a giocare su console e con un controller. La filosofia di PlayLink, se non ne foste ancora a conoscenza, è molto lineare, per giocare è necessaria una Playstaion 4, uno smortphone e una connessione Wii-fi. La semplicità, quindi, è l’essenza del coinvolgimento, e la base di titoli già presenti, riusciti e testati come Sapere è potere, Singstar Celebration e l’intricato Hidden Agenda. Tra quiz game e karaoke, Sony aggiunge al suo catalogo Frantics, un puro party game ( sulla falsa riga di titoli come Mario Party o Crash Bash) composto da mini giochi e sviluppato dal team danese NapNok. Avrà aggiunto al genere qualche interessante novità?

Sfida all’ultimo smarphone

Frantics, come detto in precedenza, è composto da una serie di partite competitive con le classiche meccaniche di PlayLink. Dovremo, infatti, scarica l’app gratuita, accedere al gioco e scattare il consueto selfie. Una volta entrati nel vivo, è chiaro sin da subito che il gioco sviluppato dai ragazzi di NapNok non ha fronzoli, tutto ciò che è considerato extra ( collezionabili, progressione, statistiche) non c’è,  si limita a una successione di partite veloci- dalla durata 25 minuti- composte da cinque mini giochi, scelti casualmente dal computer. Ai fini del gioco l’essenzialità non è un nota dolente, anzi rende i gioco più rapido, divertente in puro stile party game. Il rischio primario a lungo andare è la ripetitività. In Frantics i mini giochi a disposizione sono quindici, tutti pensati per essere affrontati obbligatoriamente da quattro persone, in essenza di elementi, il gioco prontamente li sostituirà con dei personaggi gestiti dal computer. Il gioco, quindi, da anche la possibilità di cimentarsi in solitaria, è innegabile, però, che il livello divertimento cade vertiginosamente. Il numero irrisorio di giochi disponibili ( se paragonati ai ben più famosi e passati titoli dello stesso genere), l’impossibilità di scelta,  eccetto qualche rara personalizzazione, rende la ripetitività un problema tangibile.

Nonostante il numero, qualitativamente i mini giochi sono ottimi, comprendono differenti generi e tutti bastati sullo stesso meccanismo. Rispetto ai precedenti titoli targati PlayLink, in Frantics lo smartphone svolge una vera e propria funzione di controller che non si limiterà sono al touc screen, ma per lo più lo utilizzeremo per spostare il personaggio su schermo.  In “Folli Acrobazie”o “Gran Rimbalzone” per esempio muoveremo il  nostro avatar inclinando semplicemente lo smartphone. I mini giochi durano una manciata di minuti, ed essere il più bravo non basta, è necessario avere un approccio più “cattivo”: dovremo picchiarli, spingerli, lanciarli nei vari ostacoli, riempirli di esplosivi ecc… L’obiettivo primario è ottenere monete e corone essenziali per acquistare aiuti e per vincere l’ultimo livello, il gran finale. Il controlli non sempre precisi, però, ci faranno ogni tanto rimpiangere l’assenza di un joypad.

Furbo come una volpe

Oltre alla principale, già citata Festa della volpe, in Frantics avremo altra due modalità a disposizione, una che permette di giocare a un singolo mini gioco, e un’altra di personalizzare una partita. Aggiunte assolutamente trascurabili che non aggiungono molto al gioco. Ovviamente il fulcro del titolo sono i mini giochi, interessanti, ben realizzati, variano nei generi ma decisamente non brillano di innovazione. I giochi sono palesemente ispirati a vecchie e famose sfide di titoli passati e ben più famosi, come per esempio Mario Party e Crash Bash. Un’aggiunta interessante è derivata da un elemento presente già in Hidden Agenda: le missioni top secret assegnate dalla volpe dallo stile british che ci accompagna per tutta la durata del gioco.

Nonostante alcune pecche, Frantics è un party game divertente, dallo stile grafico piacevole e con un doppiaggio preciso ed espressivo.

PRO

  • Ritmo incalzante
  • Graficamente piacevole
  • La presenza di mini giochi piacevoli

CONTRO

  • Ripetitivo
  • Solo 15 mini giochi
  • Controlli non sempre precisi

Versione provata: Playstation 4

Voto: 6.5

Commenti