La rassegna calcistica virtuale più famosa al mondo si rinnova come di consueto anche per questo 2020, anno caratterizzato dallo “sgarbo” subito da parte della concorrenza di Konami, che si è accaparrata le licenze della Juventus, vedendosi però “fregare” quelle del Liverpool di Jurgen Klopp, divenuto esclusiva Fifa. La compagine bianconera è diventata così il “Piemonte Calcio” suscitando l’ironia del web e le proteste dei fan. Nonostante quest’illustre perdita, EA però non si è fatta intimorire ed è corsa ai ripari ribattendo con l’annuncio di Volta, la nuova modalità di Fifa 20 che si rifà al caro e vecchio Fifa Street, spinoff della serie dedicato al calcio da strada comparso per la prima volta nel 2005 e sparito dai radar dopo il discusso reboot del 2012. Basterà questo a contrastare la corazzata PES quest’anno in grande spolvero?

Cercasi quinto uomo/donna per calcetto a cinque stasera alle 22

Pur proseguendo sulla strada del realismo, questa volta EA punta maggiormente ad ampliare la sua offerta, potenziando il comparto multiplayer, ormai vero fulcro del gioco, e introducendo la “nuova” modalità VOLTA, messo fra doverose virgolette vista la chiara ispirazione a Fifa Street dello stesso publisher. EA Canada, quindi, ci ripropone una nuova versione del calcio da strada, questa volta però accompagnata da una trama più o meno accattivante che va a sostituirsi al mai troppo apprezzato “Diventa un Campione”, che narrava le gesta del bomber virtuale Alex Hunter. In questo caso impersoneremo un avatar soprannominato Revvy, personalizzabile da cima a fondo, con la possibilità di sceglierne anche il sesso. Sia che interpretiate un uomo o una donna, vi troverete a lottare per conquistarvi un posto da titolare all’interno di una squadra di Street Football mista a caccia dei Mondiali in Argentina. Una trama semplice ma comunque apprezzabile, che fa da buon contorno a una modalità tutto sommato divertente che offre una buona alternativa alle partite tradizionali. La modalità comprende diverse tipologie di partite, dal 3vs3 con porte ridotte e senza limiti di campo giocato all’interno di una gabbia al più tradizionale calcetto a 5. Non mancheranno alcune stelle del calcio a 11 e del calcio freestyle che compariranno nel corso della storia come guest star.

Sul fronte contenuti, oltre a VOLTA, Fifa 20 ripropone ancora una volta i suoi capisaldi Ultimate Team e la sempreverde modalità Carriera. Quest’ultima, come sempre divisa in Giocatore e Allenatore, è stata resa ancor più interessante grazie all’introduzione di aspetti legati al mondo extracampo quali conferenze stampa, interviste con i giornalisti e più in generale sulla caratterizzazione del nostro alter ego digitale. Se invece preferite dedicarvi a qualche partita veloce con i vostri amici, sappiate che anche la modalità Calcio d’Inizio è stata resa più coinvolgente con l’aggiunta delle regole speciali, che permettono di aggiungere varianti come “Palla matta”, nella quale si ottengono potenziamenti a ogni rimessa, oppure “Falla girare”, variante basata sulla sfida al possesso palla in specifiche aree del campo. Per gli amanti dell’online, Football Team si ripresenta con la stessa solidità delle precedenti edizioni, arricchita di alcune nuove funzionalità utili come l’indicatore chimica fra i giocatori, oltre che la possibilità di giocare amichevoli ininfluenti alla classifica mondiale per testare la propria formazione.

Capello Simulator 2020

Per quanto riguarda il gameplay sono stati compiuti alcuni ritocchi circa la dinamica dei tiri da fermo, dove è possibile calciare il pallone con una specifica rotazione oltre che direzione, e altri accorgimenti in fase di possesso e controllo della sfera, migliorie comunque ancora troppo blande per poter parlare di vero e proprio stravolgimento rispetto alle precedenti edizioni. Fortunatamente, il ritmo della partita, una volta troppo rapido e frenetico, è stato accuratamente rallentato per aumentarne il realismo e favorirne il tatticismo. Utile anche l’introduzione dell’Active Touch, che ridisegna il comportamento dei giocatori controllati dalla CPU e le animazioni a esso associate. Seguendo il trend degli ultimi anni, gran parte del lavoro è stato fatto anche sulla gestione delle tattiche e delle strategie pre e durante la partita, sempre più fondamentali per portare a casa il risultato. Non altrettanto sorprendente è invece il lavoro compiuto sulla grafica, un mero copia-incolla quanto fatto gli anni passati con il Frostbite, sicuramente ancora al passo coi tempi, ma che non risolve affatto il problema relativo alla somiglianza di alcuni giocatori, troppo dissimili dalle proprie controparti in carne e ossa.

Piemonte, storia di un grande amore

Come citato in apertura, l’eterna sfida fra Fifa e PES si gioca anche sulle licenze. Quest’anno EA si è vista infatti sfilarsi dalle mani quella della Juventus, divenuta esclusiva Konami per i prossimi tre anni. Passare da un Ronaldo in bianconero sfoggiato sulla copertina di Fifa 19 alla presenza del Piemonte Calcio, clone della compagine torinese, non è certamente un fattore positivo, in Italia ma anche all’estero, vista l’influenza del club bianconero anche in oriente. Assieme ai diritti relativi al logo e alle divise del club torinese (che da bianconero diventa rosanero), Fifa perde anche, ovviamente, quelli legati all’Allianz Stadium, qui riproposto come un anonimo stadio senza l’aspetto e l’architettura dell’originale. Di contro, però, EA Canada si accaparra le licenze del Liverpool, fresca di Champion’s League. Ben saldi rimangono invece i diritti sulla Champion’s League, a discapito però di quelli legati ai prossimi europei itineranti che saranno esclusiva PES.

Pro:

  • La modalità VOLTA è divertente ed efficace
  • Un must per gli amanti delle tattiche e della customizzazione
  • Ultimate Team perfezionato
  • Qualche miglioria in termini di gameplay…

Contro:

  • …ma non abbastanza da considerarlo una rivoluzione
  • Tecnicamente identico al suo predecessore
  • Perde la sfida sul multiplayer competitivo a discapito di PES
  • Il Piemonte Calcio non si può proprio vedere…

Versioni disponibili: PC, PS4, Xbox One, Nintendo Switch
Versione testata: PS4

Commenti