Game Experience
LIVE

Ragazzo uccide uno streamer di Call of Duty in seguito ad un litigio online

Qualche giorno fa Matthew Thane, giovane streamer di Twitch di appena 18 anni, è stato assassinato con un colpo di pistola nella sua abitazione a Green Meadow Lane, cittadina nella Contea di Denton, in quel del Texas. L’omicidio è avvenuto precisamente alle 5:53 di martedì 18 agosto e secondo le prime ricostruzioni sembrerebbe essere legato nientemeno che ad una controversia riguardante Call of Duty, serie di videogiochi targata Activision a cui il ragazzo era particolarmente legato sia come videogiocatore che come streamer.

I vicini hanno immediatamente chiesto l’intervento delle forze dell’ordine in seguito ad un colpo di postola, con queste che giunte sul luogo del crimine hanno trovato Thane senza vita.

La polizia ha subito classificato questo omicidio come “non casuale”, con i testimoni che hanno descritto l’assassino come un ragazzo che indossava dei jeans ed un casco di colore nero. Gli SWAT hanno quindi dato il via alle ricerca per poi trovare il colpevole nella notte del giorno successivo a Pleasanton, in California, a quasi 2.700 Km di distanza.

Giunti sul posto quindi gli agenti hanno provato ad interrogare il ragazzo, ventitreenne, senza però riuscirci in quanto si è suicidato prima di uscire dall’abitazione. Sul suo cellulare hanno però trovato tutte le informazioni che cercavano: l’omicidio è infatti avvenuto in seguito ad un litigio avvenuto online, precisamente su Twitch.

L’omicida ha infatti percorso più di 5.000 chilometri, spostandosi da Pleasanton a Green Meadow Lane, per poi ritornare a casa in 72 ore, dopo aver avuto un litigio con Matthew Thane nel corso di una diretta su Twitch. Thane era infatti uno streamer noto come Japan, alle prese negli ultimi mesi con Call of Duty: Modern Warfare.

La polizia della Bay Area poi rivelato che l’assassino avrebbe acceso una tanica di propano per far sì che Thane lasciasse la sua abitazione, occasione questa utile per sparargli.

La famiglia di Thane ha avviato una raccolta fondi su GoFundMe, campagna necessaria per raccogliere fondi per il funerale e le varie manifestazioni di commemorazioni di Matthew Thane, ottenendo oltre 25 mila dollari dallo scorso 18 agosto grazie a 447 donatori.

I familiari hanno presentato la raccolta fondi di cui sopra con queste toccando dichiarazioni: 

“Matthew non ha mai fallito nel far sorridere le persone e illuminare la loro giornata. Era un personaggio davvero unico nel suo genere”.

Call of Duty Matthew Thane

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi