Game Experience
LIVE

Il VRR di PS5 sembra meno performante di quello di Xbox Series X

Una delle notizie più importanti di questa fine del mese di Aprile 2022 non può che essere l’introduzione del VRR su PS5 da parte di Sony Interactive Entertainment, con il colosso giapponese che è riuscito dopo circa un anno e mezzo dal lancio della propria console di nuova generazione a rilasciare una delle feature più attese dal pubblico.

E vista l’importanza di questa aggiunta non stupisce vedere come un po’ tutti si siano messi all’opera per testare come si deve il supporto al Variable Refresh Rate su PlayStation 5, dove tra questi troviamo ovviamente anche Alexander Battaglia di Digital Foundry.

Il redattore di Digital Foundry esprime qualche perplessità sul supporto del VRR su PS5

E stando a quanto dichiarato dal buon Battaglia della celebre redazione inglese, la sua esperienza con il VRR su PS5 non è stata delle migliori, con la feature in questione che non viene proprio riconosciuta dal suo schermo Samsung NU 8000, questo nonostante Sony stessa l’abbia citato tra i dispositivi compatibili con la funzione in questione.

Alexander Battaglia ha quindi espresso attraverso il proprio profilo ufficiale Twitter tutto il suo dispiacere per questa situazione, affermando come il supporto al Variable Refresh Rate su PlayStation 5 sia “meno robusto” rispetto a quello visto con Xbox Series X, visto che con la console di Microsoft non ha mai avuto problemi di alcun tipo utilizzando lo stesso display di Samsung.

Qui di seguito trovate il suo messaggio:

“Sembra che il VRR su PS5 non sia robusto come su Xbox: il mio display principale, il Samsung NU, pare non essere supportato al momento. L’uso di Freesync Ultimate consente a PS5 di riconoscere che il display presenta il VRR (modalità PC o console di gioco), ma qualsiasi contenuto VRR si oscura/non è supportato.”

PS5_1
Fonte: Twitter

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi