Game Experience
LIVE

PS5, Digital Foundry confronta la velocità di SSD interno e SSD NVMe M.2

In alcuni casi sono stato ottenti risultati "insperati"!

Quando manca sempre meno alla pubblicazione ufficiale del firmware 2.0 di PS5, la celebre redazione di Digital Foundry ha deciso di pubblicare un nuovo video confronto, dedicato alla velocità che raggiunge l’SSD interno della nuova console di Sony Interactive Entertainment e la velocità che riescono invece a raggiungere gli SSD NVMe M.2 sipportati da PlayStation 5.

Nel realizzare questo nuovo filmato, la redazione ha fatto uso di un Samsung 980 Pro SSD da 500 GB che raggiunge 6500 MB/s di banda, superando quindi la velocità minima di 5500 MB/s richiesta dal colosso giapponese come requisito minimo, il tutto completato dall’aggiunta di un dissipatore di calore, nello specidico di un Gigabyte Aorus. Digital Foundry ha infine spiegato come abbia impiegato circa 10 minuti nell’installare questo SSD aggiuntivo all’interno di PS5.

Digital Foundry ha quindi eseguito alcuni test con Ratchet & Clank Rift Apart, evidenziando come alla fine i risultati siano stati incredibilmente simili con i due sistemi di memoria della nuova console di Sony. Invece la questione si è rivelata essere piuttosto sorprendente quando si parla nello specifico dei tempi di caricamento dei giochi per PlayStation 4 retrocompatibili con PS5.

Difatti in questi casi hanno visto l’SSD esterno mostrare dei tempi di caricamento leggermente inferiori, con The Witcher 3: Wild Hunt che ha caricato il centro di Novigrad in 44.67 secondi, mentre invece l’SSD interno ne ha impiegato 48.01s. Final Fantasy XV ha invece caricato Lestallum in 27.60 secondi mentre invece con l’SSD della console ha impiegato 29.18 secondi. Battlefield V invece si è mostrato leggermente più veloce con l’SSD interno di PS5, caricando in 31.58s e 34.53s con l’SSD esterno.

Con i giochi PlayStation 5 invece la prima missione di A Plague Tale Innocence ha caricato in 15.13s con SSD interno e 14.92s con SSD esterno, mentre Star Wars Jedi: Fallen Order ha impiegato 15.30s con il dispositivo di memoria interno e 15.35s con l’esterno. Invece sopostando Cyberpunk 2077, dal peso di 102GB, ha impiegato 1 minuti e 11 secondi dall’SSD interno di PS5 al Samsung 980 Pro, mentre l’operazione opposta ha impiegato 7 minuti e 18 secondi.

Digital Foundry ha infine concluso come grazie al firmware 2.0, i possessori di PlayStation 5 possano godere di differenze praticamente minime tra SSD interno ed un NMVw M.2.

Eccovi il video confronto completo, buona visione!

Vi ricordiamo infine che se siete interessati ad espandere la memoria interna della vostra PlayStation 5 non dovete fare altro che cliccare al seguente link, così da leggere la nostra guida che vi spiega passo dopo passo come aprire la nuova console e poi inserire il nuovo SSD.

Fonte: YouTube

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi