Game Experience
LIVE

DBrand smette di vendere le cover PS5 perchè Sony ha minacciato di fargli causa

Le Darkplates di Dbrand rappresentano una violazione di copyright, del marchio e di contraffazione per Sony.

La società che ha detto a Sony “vai avanti, facci causa” ha ritirato dalla vendita le cover sostitutive per PS5 dopo che Sony ha minacciato di farle causa. A febbraio, la società canadese di personalizzazione dei dispositivi Dbrand ha lanciato le sue cover sostitutive per PS5, soprannominate Darkplates, con un atteggiamento sfacciato verso la prospettiva di un takedown di Sony.

Dbrand ha affermato di aver successivamente ricevuto una lettera da Sony che minacciava un’azione legale e ora si è conformata alle richieste. In un post su reddit in cui si lamentava dell’azione di Sony, Dbrand ha dichiarato “I Darkplates sono morti”. Nella lettera di diffida, che Dbrand ha pubblicato online, gli avvocati che rappresentano Sony accusano la società di violazione del marchio e del copyright, nonché di contraffazione. La lettera continua chiedendo a Dbrand di ritirare tutto il marketing, la promozione e le vendite di Darkplates in tutto il mondo.

“Se Dbrand si rifiuta di collaborare pienamente con queste richieste”, continua la lettera, “o ritarda nel rispondere a questa lettera, il nostro client sarà costretto a intraprendere le azioni che ritiene necessarie per proteggere i suoi preziosi diritti di proprietà intellettuale”.

Dbrand sottolinea che i consumatori dovrebbero avere il diritto di scegliere quali parti utilizzare per modificare, aggiornare o riparare la propria console. Le cover PS5 possono essere staccate in modo abbastanza semplice, come ha rivelato la stessa Sony in vista del lancio della console a novembre 2020. Si pensava che la stessa Sony avesse pianificato di vendere le proprie piastre sostitutive ufficiali, anche se la società non ha ancora annunciato un prodotto del genere.

ps5

Dbrand ipotizza che Sony potrebbe voler lanciare le proprie cover nere o sta lavorando a un modello di licenza “in cui avranno il monopolio sulle cover personalizzati”. Il risultato è che Dbrand ha soddisfatto le richieste di Sony. Tuttavia, Dbrand ha insistito sul fatto che accetta solo la rimozione “per ora”.

“Anche se crediamo fermamente nel diritto del consumatore di personalizzare e modificare il proprio hardware con componenti aftermarket, i tuoi Darkplate sono ora un oggetto da collezione”, ha affermato Dbrand.

“Sai come si dice: o muori come proprietario di Darkplates, o vivi abbastanza a lungo da diventare un bagarino.

“In chiusura, fanc*** e soprattutto fanc*** Sony.”

Fonte: Eurogamer.net

Articoli correlati

Daniele Franco

Daniele Franco

Videogiocatore incallito, fin da piccolo, appassionato di qualsiasi genere, ma in particolare GDR ed Action Adventure. Gioco principalmente sulla piattaforma verde, ma amo e rispetto tutte le piattaforme e tutti i giocatori, le tifoserie non fanno per me, giocate e divertitevi, quello è l'importante.

Condividi