Game Experience
LIVE

“Possedere una PS5 o una Xbox Series X è un lusso”, afferma un noto scalper

Un noto scalper (bagarino ndr) giustifica le sue azioni dichiarando che non tutti possono permettersi una console nextgen

Le console PS5 ed Xbox Series X|S sono uscite da oltre un anno, ma a causa della crisi dei semiconduttori sono ancora piuttosto difficili da acquistare, in particolar modo per quanto riguarda le console ammiraglie di Sony Interactive Entertainment e Microsoft.

Questa incredibile carenza di scorte ha ovviamente fatto sì che si alimentasse il fenomeno degli scalper, utenti che attraverso l’utilizzo di bot (e non solo) riescono a mettere le mani sulle (poche) unità delle console di nuova generazione delle due aziende di cui sopra messe in commercio, con l’obiettivo di andare poi a rivenderle sui vari siti online con un prezzo di gran lunga maggiorato.

Ed in queste ore su Sky News è stata pubblicata un’intervista dedicata ad Aftermarket Arbitrage, un gruppo organizzato di bagarini che utilizza dei software per tenere traccia delle scorte di PlayStation 5 ed Xbox Series X che vengono messe in vendita, avvisandoli immediatamente della disponibilità dei nuovi articoli.

Spendendo £30 al mese, i membri possono utilizzare questo software per identificare e poi acquistare i vari oggetti del momento, proprio come PS5 o Series X. E mentre il governo del Regno Unito continua a discutere di tali pratiche, il proprietario di Aftermarket Arbitrage, Jack Bayliss, crede che non ci sia nulla di sbagliato in quello che sta facendo.

Il 24enne ha iniziato la sua attività rivendendo scarpe da ginnastica molto richieste, ma presto ha ampliato i suoi orizzonti, con alcuni post su Instagram di Aftermarket Arbitrage che mettono in mostra scatole e scatole di console PlayStation 5 e di altri oggetti del momento impilati dal pavimento al soffitto.

“Fondamentalmente decidiamo di irrompere sul mercato solo quando vediamo una carenza come una catena di approvvigionamento, un problema di domanda e offerta. Possiamo infatti capitalizzare su questo. Se guardate al mercato azionario è possibile vedere come ad un certo punto gli investitori aggrediscano tutti quei mercato sottovalutati, ma che in futuro possono portare profitti. E questo è esattamente quello che stiamo facendo. Per me, possedere una PS5 o una Xbox non è una necessità, è un lusso, ok? Se potete permettervi di spendere 450 sterline, spendere 100 sterline in più dovrebbe essere piuttosto marginale, se avete dei soldi pronti da spendere su cose futili come queste. Sì, alcune famiglie dovranno pagare altre 100 sterline per acquistare queste console, ma quello a cui non pensano sono i nostri membri, hanno 30 console, guadagnano 100 sterline da ciascuna. Ed in questo modo realizzano un buon mese di stipendio in un paio di giorni”.

Quindi sì, in sostanza il boss di questa associazione di scalper non si sente minimamente in colpa con gli utenti che desiderano acquistare normalmente una PS5 o una Series X, semplicemente perché li reputa oggetti di lusso e quindi non necessari.

Fonte: Gamingbible

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi