PLAYSTATION

PlayStation Store: Sony ci ripensa; non chiuderà più gli Store

Il colosso giapponese ha cambiato idea dopo le lamentele dei fan.

Ebbene sì, dopo le notizie dei giorni scorsi circa la chiusura del PlayStation Store per PlayStation 3PlayStation Portatile ed infine per PlayStation Vita, ecco che Sony ha appena annunciato di averci ripensato, decidendo di non chiudere più i due store digitali di cui sopra.

Questo ripensamento da parte del colosso giapponese è giunto dopo un’attenta riflessione, giungendo alla conclusione che avevano preso la decisione sbagliata. Quindi oggi hanno annunciato ufficialmente che resteranno operativi i PlayStation Store per i dispositivi PS3 e PS Vita. La funzionalità di commercio per PSP verrà invece ritirata il 2 luglio 2021 come previsto.

Sony ha inoltre rivelato di aver preso inizialmente la decisione di chiudere gli store digitali di PS3 e PS Vita per tutta una serie di fattori, tra cui le sfide del supporto commerciale per i dispositivi più vecchi e la capacità di concentrare più risorse su dispositivi più recenti dove, lo ricordiamo, sono presenti la maggior parte dei giocatori PlayStation. Però viste le molte, troppe critiche piovute addosso al colosso giapponese, ecco la marcia indietro.

Qui sotto trovate un estratto delle dichiarazioni dell’azienda nipponica circa questa importante inversione ad U che hanno deciso di effettuare nella giornata di oggi:

Sono lieto di poter mantenere vivo questo pezzo della nostra storia per il divertimento dei giocatori, mentre continuiamo a creare nuovi mondi di gioco all’avanguardia per PS4, PS5 e la prossima generazione di VR. Grazie per aver condiviso il tuo feedback con noi: siamo sempre in ascolto e apprezziamo il supporto della nostra community PlayStation.

Intanto se siete curiosi al seguente link trovate un’intervista, piuttosto interessante, ad un ex dipendente Sony. In questa occasione l’uomo ha infatti svelato alcuni dei motivi che avevano portato il colosso giapponese a prendere questa a dir poco discussa decisione.

E voi siete contenti di questo ripensato da parte dell’azienda giapponese?