Game Experience
LIVE

PlayStation Plus includerà anche Ubisoft+ Classics

Il servizio includerà una selezione di giochi di Ubisoft.

Sony ha deciso di rompere gli indugi appena pochi minuti fa, annunciando tutta una serie di informazioni inedite riguardanti i tre nuovi tier di abbonamento del PlayStation Plus, tra le quali è impossibile non citare una parte della line-up dei giochi inclusi nel servizio e tutte le informazioni riguardanti il funzionamento delle demo a tempo a limitato.

Ed oltre a queste importanti novità, è stato annunciato che i nuovi livelli del PlayStation Plus potranno beneficiare anche dell’inclusione di Ubisoft+ Classics. Quest’ultimo presenta una selezione di giochi popolari, tra cui nn possiamo che citare Assassin’s Creed Valhalla, The Division e For Honor, oltre ad amati giochi classici come Child of Light, Far Cry 3 Blood Dragon, Watch Dogs, Werewolves Within, e altro ancora. Il catalogo Ubisoft+ Classics per PlayStation Plus verrà lanciato con 27 titoli e salirà a 50 entro la fine del 2022.

Qui di seguito potete trovate l’elenco completo dei giochi di Ubisoft+ Classics inclusi sin dal giorno di lancio del nuovo PlayStation Plus:

  • Assassin’s Creed Valhalla
  • For Honor
  • The Crew 2
  • Child of Light
  • Eagle Flight
  • Far Cry 3: Blood Dragon
  • Far Cry 3 Remaster
  • Far Cry 4
  • Legendary Fishing
  • Risk: Urban Assault
  • South Park: The Fractured but Whole
  • South Park: The Stick of Truth
  • Space Junkies
  • Star Trek: Bridge Crew
  • Starlink: Battle for Atlas
  • STEEP
  • The Crew
  • The Division
  • Trackmania Turbo
  • Transference
  • Trials Fusion
  • Trials of the Blood Dragon Game
  • Trials Rising
  • Valiant Hearts: The Great War
  • Watch Dogs
  • Werewolves Within
PlayStation-Plus-ubisoft-plus
Fonte: Sony

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi