Game Experience
LIVE

PlayStation e le esclusive al D1 sul Plus Extra: Sony fa il paragone con i film al cinema

Shuhei Yoshida ha effettuato un paragone diretto con il mondo cinematografico.

Ormai è chiaro un po’ a tutti come Sony Interactive Entertainment non abbia intenzione di seguire quanto fatto da Microsoft con Xbox Game Pass, decidendo di non includere sin dal lancio le produzioni PlayStation all’interno dell’abbonamento Extra del PS Plus.

Sony ha spiegato ancora una volta perché non inserisce le esclusive PlayStation sin dal lancio su PS Plus Extra

E nel cercare di spiegare i motivi che hanno indotto il colosso giapponese a prendere questa decisione diametralmente opposta a quella presa dalla diretta concorrenza, che ricordiamo inserisce sin dal lancio le proprie esclusive all’interno del suo servizio in abbonamento, Shuhei Yoshida, capo della divisione PlayStation Indies, ha fatto un paragone diretto con quanto accade con il mondo cinematografico.

Difatti il buon Yoshida ha affermato come in quel di Sony abbiano deciso si seguire sostanzialmente quanto avviene nell’industria cinematografica, dove i film vengono lanciati in esclusiva nei cinema, per poi approdare nei mesi successivi anche nei vari servizi in abbonamento ed in futuro persino in TV.

Quindi sì, stando a quanto dichiarato dal dirigente, in quel del colosso giapponese inseriranno le varie esclusive all’interno del PlayStation Plus Extra esclusivamente dopo svariati mesi, quando le vendite si saranno abbassate a tal punto da consentire l’inserimento nei servizi in abbonamento.

Qui di seguito trovate le dichiarazioni di Shuhei Yoshida:

“Per quanto riguarda PlayStation Plus Extra, il nostro approccio riguarda l’aiuto nella gestione del ciclo vitale dei giochi per i publisher. Io ero incaricato della gestione dei giochi first party in PlayStation, dunque so che vengono trattati come dei film. Un film esce prima al cinema, poi passa alla pay per View, o ai servizi su abbonamento, o infine anche alla TV gratuita. Ogni volta genera nuovi ricavi e raggiunge un pubblico più ampio”.

PlayStation 5
Fonte: Twitter

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi