PLAYSTATION

PlayStation 5: Sony guarda oltre le esclusive “aspettate di vedere i titoli Terze Parti”

Christian Svensson promette novità provenienti dai partner di Terze Parti.

Sony Interactive Entertainment ha rilasciato PlayStation 5 sul mercato statunitense il 12 novembre 2020, console quindi che proprio qualche giorno fa ha celebrato i sei mesi di vita che ricordiamo sono stati segnati da vari record di vendita che hanno portato la macchina a raggiungere i 7,8 milioni di unità vendute al 31 marzo 2021.

La console di nuova generazione del colosso giapponese è approdata sul mercato forte di una line-up di esclusive first party piuttosto importante, tra cui non possiamo che segnalare Demon’s Souls, Marvel’s Spider-Man: Miles Morales, Returnal ed il sempre più vicino Ratchet & Clank: A Rift Apart, nuova esclusiva PS5 che sarà acquistabile a partire dall’11 giugno 2021.

Proprio per celebrare questi primi sei mesi di vita di PlayStation 5, buona parte della dirigenza di PlayStation ha partecipato nei giorni scorsi ad una nuova intervista con il noto portale online Wired, occasione questa utile per Hermen Hulst, capo dei PlayStation Studios, per affermare che in quel del colosso giapponese siano in sviluppo ben 25 esclusive First Party.

In queste ore quindi ecco che Christian Svensson, responsabile delle relazioni globali con le terze party di PlayStation, ha risposto alle dichiarazioni di Hulst attraverso il social network professionale LinkedIn, affermando quanto segue:

Aspettate solo di vedere cosa è in arrivo anche dai nostri partner di terze parti“.

Ovviamente non sappiamo a quali titoli si riferisca nello specifico l’uomo, ma è probabile che il buon Svensson abbia fatto riferimento nello specifico alle esclusive temporali tipo Deathloop oppure Final Fantasy XVI. A questo punto non ci resta che attendere e vedere cosa bolle in pentola in quel di Sony Interactive Entertainment e a cosa si riferisce nello specifico il responsabile delle relazioni globali con le terze party di PlayStation.

Intanto cliccate al seguente link per leggere il nostro articolo sui primi sei mesi di vita di PlayStation 5.