Nate Mitchell, uno dei co-fondatori di Oculus nonché una delle ultime facce pubbliche rimaste nella società, ha lasciato la Compagnia dopo ben sette anni di lavoro.

Mitchell ha dato l’annuncio in queste ore sul subreddit Oculus, scrivendo che si sta prendendo del tempo per viaggiare, per stare con la famiglia e per ricaricare le batteria.

L’uomo era inoltre l’ultimo dei fondatori ancora presenti nell’azienda, sancendo quindi un taglio netto dall’epoca iniziata con il kickstarter da 250.000 dollari che ha dato inizio alla Società.

Mitchell è stato un volto pubblico di Oculus sin dalla sua fondazione. Accanto a Palmer Luckey e all’ex CEO Brendan Iribe, Mitchell è stato spesso uno dei pochi altri membri di Oculus ad essere presente nelle presentazioni con la stampa, nelle dimostrazioni a porte chiuse e ad altri eventi e annunci rivolti al pubblico, diventando un portavoce sia per Oculus come azienda sia per la realtà virtuale come tecnologia in generale.

Eccovi le parole dell’uomo:

“Ciao a tutti – ho alcune notizie agrodolci da condividere con questa community. Dopo 7 anni incredibili, ho deciso di lasciare Oculus/Facebook.

Quando abbiamo pubblicato il Kickstarter nel 2012, la realtà virtuale era per lo più roba di fantascienza. Non sapevamo se le persone ci avrebbero preso sul serio. Non eravamo nemmeno sicuri di poter raggiungere il nostro obiettivo originale di $250k. Ma la community di tutto il mondo si è riunita ed ha contribuito a trasformare la realtà virtuale in realtà. Qualche anno dopo la realtà virtuale sta cambiando la vita delle persone ogni giorno. Questo è dovuto a voi.

La realtà virtuale è ancora una tecnologia in evoluzione e questa comunità continua a essere pioniera della strada da seguire. Quello che ci aspetta è sconosciuto e questo è ciò che rende il tutto eccitante. Siate audaci e continuate ad inseguire il futuro.

Qual è il prossimo passo per me: sto prendendo tempo per viaggiare, stare con la famiglia e ricaricarmi. Certo, farò ancora parte di questa comunità, ma avrò un ruolo molto più piccolo da svolgere.

Mi aspetto che l’incredibile team di Facebook continui a sorprenderci e deliziarci in questa missione per costruire la prossima piattaforma informatica. Non vedo l’ora di vedere cosa verrà dopo.

A tutti: grazie per la vostra passione e creatività. Grazie per aver creduto nell’impossibile. Grazie per averci ispirato ogni giorno.

Grazie per 7 anni fantastici.

Commenti