Game Experience
LIVE

Next-Gen: Il prezzo dei giochi crescerà? Ubisoft dice no

La compagnia di Yves Guillemot intende mantenere i prezzi attuali

Con il prossimo avvento delle console next-gen PlayStation 5Xbox Series X in rete ha preso piede un dibattito relativo al costo dei giochi. C’è che è convinto che con la crescita dei costi di produzione seguirà un aumento dei costi.

Alcune compagnie lo hanno apertamente dichiarato, come nel caso di 2K, che a cominciare da NBA 2K21 su next-gen farà pagare i suoi titoli 10 dollari extra. Interpellato a riguardo Phil Spencer ha detto che la decisione è tutta nelle mani dei consumatori, il che lascia aperto il dibattito.

Personaggi del calibro di Shawn Layden dichiararono, in passato, che un eventuale aumento dei costi dei giochi per le console di nuova generazione sarebbe necessario a rendere sostenibile il modello economico dei videogiochi. C’è però chi non è d’accordo, come Ubisoft.

La compagnia ha comunicato agli investitori che non intende aumentare i prezzi dei giochi in uscita il prossimo autunno sulle console next-gen. I prezzi rimarranno in linea con quelli della concorrenza sulle console della generazione uscente, che sta a significare circa 60 dollari negli Stati Uniti e 69.99 euro qui in Europa.

ubisoft

ubisoft

La compagnia sta ancora subendo le conseguenze del recente scandalo legato ad abusi, discriminazioni e molestie sul lavoro che ha investito Ubisoft come poche altre compagnie di settore. Il CEO Yves Guillemot ha chiesto ufficialmente scusa solo nei giorni scorsi, mentre le indagini che hanno già portato all’allontanamento di alcune figure di spicco della compagnia proseguono.

Continuate a seguirci sulle pagine di Game-Experience per restare al passo con ogni novità e curiosità in arrivo dal vasto mondo dei videogiochi!

Fonte: Twitter

Articoli correlati

Giovanni Carrieri

Giovanni Carrieri

Amante dei videogiochi sin dalla più tenera età ho trascorso la fanciullezza sulle console per poi passare, crescendo, al PC, mia attuale piattaforma di riferimento. Amo in particolar modo i giochi di ruolo e gli adventure, specie se open world e con una componente narrativa ben scritta e sceneggiata. Non disdegno il gioco multiplayer, sempre che la compagnia sia buona.

Condividi