NOTIZIE

Next-gen: Dr. Disrespect lamenta la mancanza d’un nuovo grande gioco

il prossimo grande fps, un nuovo battle royale, un gioco costruito per lo streaming

La next-gen è oramai tra noi, questo è un dato di fatto. Le nuove PlayStation 5 e Xbox Series X|S sono oramai sul mercato e nelle nostre case da alcuni mesi, tuttavia viene da chiedersi, dove sono i giochi? Un dettaglio sottolineato da molti, anche tra gli streamer, come il famoso e controverso Dr. Disrespect, che lamentano la manca d’un prossimo grande gioco.

Su Twitter, il baffuto creatore di contenuti a condiviso un cinguettio nel quale esterna il proprio disagio relativo alla mancanza di grandi giochi, nonché per le molte incertezze che gravitano attorno a questi primi mesi del 2021. La pandemia, nel settore videoludico, lascerà un segno come su ogni altra industria. Come già ha fatto anche l’anno scorso, contribuendo almeno in parte al debutto problematico di questa next-gen. Tuttavia, visti i numeri da capogiro macinati dall’industria dei videogiochi, c’è chi si chiede se sia veramente impossibile fare di meglio.

“Mi sono appena risvegliato da un incubo. Poi ho realizzato che non era un incubo, era la realtà. Dove sono i nuovi giochi? Dov’è il prossimo battle royale, il prossimo grande FPS, il gioco costruito per lo streaming? Un industria da 120 miliardi di dollari”.

Molti colleghi del noto streamer si sono detti d’accordo con il suo ragionamento, ribadendo come le console next-gen siano prive di anche solo un vero grande gioco. Le sicuramente cambieranno. Secondo NICKMERCS PER Xbox Series X|S con Halo Infinite le cose finalmente cambieranno, ma tale gioco fino a fine anno non sarà commercializzato.

E voi cosa ne pensate? Dal canto mio ritengo che l’odierna situazione globale sia naturale e ovvio che crei dei rallentamenti produttivi, in ogni categoria d’industria la fuori, e visto come il settore del gaming è comune vittima di pratiche come il crunch direi che rallentare un poco, per quanto deludente possa apparire dal lato ludico per noi utenti, sia la cosa più umana da fare dal punto di vista produttivo, piuttosto che pretendere l’industria da 120 miliardi di dollari mantenga i ritmi a cui ci ha abituati negli scorsi anni facendo pesare il tutto sulle spalle dei già oberati addetti ai lavori. Diteci la vostra, nello spazio dedicato ai commenti.

next-gen

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le notizie riguardanti le console e i vostri giochi preferiti, Game-Experience è qui per voi!