ARTICOLI

Microsoft Flight Simulator | Recensione

Flight Simulator è un sogno. Se siete appassionati di simulazione, avrete sempre disiderato avere a disposizione l’intero pianeta per poter volare a piacimento con condizioni climatiche reali. Se siete appassionati di tecnologia, vi sarete sempre chiesti quale sarà il prossimo livello di realismo che raggiungerà la grafica dei videogiochi. Se amate i videogame in generale, avreste mai pensato un giorno di vedere un gioco che riproduca alla perfezione l’intero pianeta Terra sul vostro PC? Il lavoro di Asobo Studio, team di sviluppo già dietro l’eccellente A Plague Tale: Innocence, è sbalorditivo sotto molti punti di vista, soprattutto quando si arriva a parlare di simulazione. Come valutare però un prodotto complesso e rivolto ad un pubblico ben preciso come Microsoft Flight Simulator in una cultura di massa come sono ormai i videogiochi? Una domanda complessa, che ha richiesto l’ausilio di chi pratica simulatori da anni per aiutarci a sviscerare nella nostra recensione questa delicata matassa.

Il simulatore

Microsoft Flight Simulator recensioneIniziamo subito con la parte centrale di questa recensione, la simulazione. Microsoft Flight Simulator è un simulatore duro e puro, senza ombra di dubbio. Dimenticatevi compromessi o semplificazioni di sorta, qui siamo di fronte ad una vera e propria riproduzione di quello che troverete nella realtà. Tutte le meccaniche attuali sono mutuate di peso dalle versioni precedenti, con una fedeltà per i comandi reali quasi totale. Il quasi è obbligatorio perché non tutti i sistemi sono riprodotti con dovizia di particolare, soprattutto negli aerei a reazione. Per quelli ad elica invece il realismo è impressionante, e tutti i comandi dell’aereo virtuale sono paralleli a quelli del velivolo reale. La risposta dell’aereo alle sollecitazioni e alle condizioni climatiche è impressionante e indistinguibile dalla realtà, rendendo di fatto Microsoft Flight Simulator il simulatore più realistico sulla piazza per quanto riguarda i feedback. Il supporto ai controller specifici come la cloche e manetta è ovviamente superbo (oltre che caldamente consigliato) ma anche pilotare con mouse e tastiera o controller può regalare tante soddisfazioni. Tutto è altamente personalizzabile e impostabile tramite profili differenti. Da notare anche la qualità dell’assistenza che viene fornita al giocatore, impostabile tramite tre preset (completa, intermedia e simulazione), che delega in maniera decrescente le funzioni dell’aereo all’intelligenza artificiale, permettendo ai piloti meno esperti di concentrarsi solo sul volo, mentre lasciando in mano a quelli più esperti tutti i processi.  Si evince quindi una volontà degli sviluppatori di rendere leggermente più accessibile il gioco anche ai neofiti, anche se questo rimane lo scoglio più arduo da superare, come spiegheremo più avanti. Tornado sull’aspetto simulativo, Microsoft Flight Simulator è incredibile nella simulazione della fisica dei veicoli e nell’interazione di questi con gli effetti atmosferici, ciclo giorno notte compreso. Tutti questi sono completamente personalizzabili oppure, per rendere la simulazione tale, si possono scegliere le condizioni meteo reali ottenute dall’interazione con i satelliti dei vari gestori meteo.

Dov’è la progressione?

Microsoft Flight Simulator recensioneSviscerando la questione accessibilità, è qui che forse sorgono i veri difetti del gioco. Microsoft Flight Simulator è un prodotto per una fetta di pubblico estremamente selezionata, e difficilmente potrà intrattenere i neofiti o chi ha un interesse solo superficiale per più di qualche ora. La colpa è da ricercarsi nello scarso numero di contenuti più arcade presenti nel titolo, che si limitano a qualche sfida di atterraggio in particolari condizioni climatiche avverse o le escursioni naturalistiche, che ci porteranno in giro per svariate ore in alcuni dei luoghi più suggestivi del pianeta. Manca una sottospecie di carriera, un sistema di brevetti, qualche sfida in più che invogli il giocatore a rimanere sul simulatore e questo è un vero peccato. Anche per quanto riguarda il tutorial, diviso in otto lezioni che coprono solamente le basi, è rivolto specificatamente a chi non ha mai avuto a che fare con un prodotto del genere. Dopodiché, è tutto nelle vostre mani. Manca un qualsiasi accenno ai sistemi di volo avanzati, guide per gli aerei specifici, come impostare le rotte di volo; da questo punto di vista Microsoft Flight Simulator è estremamente carente e vi obbligherà a studiare per conto vostro ogni singolo aspetto che vada oltre i controlli base. Indubbiamente nel prossimo futuro la sempre laboriosa community dei simulatori integrerà decine e decine di tutorial e istruzioni per approfondire l’aspetto simulativo del gioco, però sarebbe stata apprezzata un’attenzione particolare alle meccaniche più complesse all’interno del titolo stesso, piuttosto che forzarci ad andarle a ricercare sul web.

Un cielo di contenuti

Microsoft Flight Simulator recensioneA livello di contenuti siamo di fronte ad una mole spaventosa. L’intero pianeta è stato ricostruito alla perfezione con l’ausilio della tecnologia satellitare e il supporto delle mappe di Bing, con un risultato pazzesco e senza precedenti. Sfruttando la potenza di calcolo di Microsoft Azure e il cloud (con 2 petabyte di dati disponibili) si è riusciti a ricreare con una fedeltà quasi totale tutto quello che la terra ha da offrire, città comprese. È logico che non tutti gli agglomerati urbani siano stati riprodotti foto realisticamente (di questi solo 400), ma quelli sviluppati tramite gli algoritmi di calcolo di Asobo sono comunque ben realizzati e offrono punti di riferimento reali che rendono la simulazione tale. Stesso dicasi per gli aeroporti e le piste, dove solo alcuni sono stati ricostruiti fedelmente, mentre gli altri sono stati ricreati tramite foto satellitari e la stessa tecnologia di modellazione 3D tramite algoritmi. C’è da dire che la qualità di questi ultimi è approssimativa, ma parliamo comunque di oltre 37.000 aeroporti, piste e campi sparsi per tutto il globo. Un piccolo scotto da pagare per un risultato comunque impressionante. Microsoft Flight Simulator è disponibile in ogni caso in versioni diverse, che si differenziano per il quantitativo di aerei ed aeroporti disponibili disegnati dagli sviluppatori. Nella versione standard del gioco ci sono 20 aerei e 30 aeroporti, in quella deluxe 25 velivoli e 35 piste e per finire 30 aeroplani e 40 aeroporti diversi nella versione Premium. I modelli degli aerei, soprattutto quelli ad elica, sono molto ben realizzati, ma per adesso non c’è la possibilità di accedere ai cosiddetti modelli study-level, fedeli al 100% al modello originale, o ad altri modelli al di fuori del pacchetto base compreso nel gioco. È praticamente scontato però che il supporto di modelli di terze parti e della community arriverà a breve.

Ad un passo dal fotorealismo

Microsoft Flight Simulator recensioneVeniamo infine al comparto tecnico, altro grande punto di forza del gioco. Microsoft Flight Simulator è semplicemente impressionante sotto ogni punto di vista: le condizioni meteo sono ricreate in maniera sbalorditiva e in presenza di città ricreate con fotogrammetria si sfiora davvero il fotorealismo. Il motore grafico risulta anche abbastanza scalabile, nonostante in presenza di molti effetti, soprattutto in fase di decollo, il frame rate cali bruscamente attorno ai 20 FPS. Lo scotto da pagare per tutto questo sono delle tempistiche di caricamento davvero dilatate (arriviamo ben oltre il minuto, a volte anche due) e a ben poco valgono i settaggi più leggeri o l’aver installato il gioco su un SSD. Per giocare con fluidità e con un livello di dettaglio ottimo, non c’è alternativa che puntare a PC di fascia alta, dato che quelli di fascia media supportano praticamente solo i requisiti consigliati. Da segnalare anche una traduzione in italiano leggermente approssimativa, con termini aereonautici vetusti e poco adatti alle comunicazioni moderne. Per quanto riguarda il multiplayer, siamo ancora in fase embrionale. Sarà possibile condividere lo spazio aereo con altri giocatori, ma senza lobby dedicate o altre attività specifiche. Nonostante tutto però, la componente multiplayer sarà supportata e potenziata anche dalla partnership ufficiale con VATSIM (Virtual Air Traffic Simulation Network), organizzazione globale di appassionati che permette di avviare una carriera di controllore di volo o aviatore in ambiente multigiocatore, rendendo di fatto la simulazione praticamente totale. Ad oggi l’integrazione totale è in fase di avvio, ma è prevista con la prossima patch.

Si ringrazia Davide Carbonari di Vatsim Italy per il supporto tecnico

Versione testata: PC

Versioni disponibili: PC, Xbox Series X (TBA)