Game Experience
LIVE

Microsoft e GameStop chiudono un accordo storico che riguarda il revenue sharing sui profitti digitali

Qualche giorno fa’ uscì una tra le notizie più importanti che riguardava un accordo tra Microsoft e GameStop. All’inizio il tutto sembrava legato alla fornitura di servizi software di back-end come Office 365 e simili, ma abbiamo poi scoperto che si tratta di qualcosa di ben più grosso, senza nulla togliere ad Office 365.

Questo accordo potrebbe rendere, per la famosa catena di distribuzione, addirittura più conveniente vendere console digitali quali Xbox Series S rispetto a quelle dotate di lettore, sì perchè GameStop riceverà una percentuale sui guadagni di qualsiasi acquisto in digitale (giochi, DLC, microtransizioni, abbonamenti Game Pass) che saranno effettuati sullo store di Xbox nell’intera vita di tutte le console Microsoft vendute dai negozi di tutto il mondo della catena.

Avete letto perfettamente, quando GameStop vi venderà una console Microsoft, nuova o usata, riceverà una percentuale su qualsiasi acquisto farete all’interno del Micorosoft Store da quel momento in poi. C’è di più, nel caso da GameStop acquistate la sola console, ma decidete di comprare i giochi da un altro rivenditore, GameStop guadagnerà lo stesso una volta che effettuate microtransizioni all’interno del titolo o acquistate DLC.

In tutto questo cosa guadagna Microsoft? Ovviamente vendite potenzialmente molto più alte per le proprie console e di conseguenza un aumento di utenza all’interno dell’ecosistema Xbox. Come potrebbe avvenire ciò? GameStop si troverà da ora in poi a dare priorità alle console della casa di Redmond mettendo in secondo piano quelle della concorrenza attraverso diversi bundle e/o sconti studiati a far alzare le vendite di quelle determinate console, facendo pressione sulla vendita di console digitali quali, come detto, Xbox Series S.

Ad ogni modo la tattica di Microsoft è quella di cedere parte dei propri profitti pur di garantirsi un potente partner nel mondo retail. Sarà una strategia vincente o meno sarà solo il tempo a deciderlo, parliamo comunque di un accordo che entrerà nella storia del mondo videoludico.

microsoft

Continuate a seguirci per rimanere informati su tutte le notizie riguardanti le console e i vostri giochi preferiti, Game-experience.it è qui per voi!

Articoli correlati

Alex Ulino

Alex Ulino

Classe ‘94. Ancora vive la rivalità SEGA-Nintendo con molta euforia. Rimpiange i tempi del MegaDrive e del Dreamcast. I ricordi migliori sono legati a Sonic Adventure e Phantasy Star Online. Vive con la pazienza di Ryo, la velocità di Sonic. Sogna ancora un ritorno di SEGA nel mondo delle console: un Dreamcast 2.0 è quello che ci vuole in un mercato troppo piatto.

Condividi