Game Experience
LIVE

Microsoft: Activision Blizzard invita gli azionisti a votare a favore dell’acquisizione

A fine aprile si terrà un incontro degli azioni di Activision Blizzard.

Il mese di Gennaio 2022 ha visto Microsoft annunciare al mondo intero l’intenzione di acquisire ufficialmente l’intera Activision Blizzard, a fronte di una cifra imponente di ben 68,7 miliardi di dollari. Ed in queste ore il noto portale online GamesIndustry ha pubblicato un nuovo articolo dove ha svelato come nel corso del prossimo mese si terrà la votazione in cui gli azionisti di Activision Blizzard decideranno se approvare o meno l’acquisizione di cui vi abbiamo appena parlato.

In un deposito SEC condiviso con gli investitori, l’editore ha affermato che un incontro sarà ospitato virtualmente nel corso della giornata del 28 aprile 2022, durante il quale agli azionisti verrà chiesto di esprimere un voto consultivo non vincolante sull’accordo, annunciato all’inizio di quest’anno.

Activision Blizzard sta spingendo molto affinché si completi l’acquisizione con Microsoft

Tuttavia, mentre il voto è descritto come non vincolante e puramente consultivo, la stessa Activision Blizzard sottolinea l’importanza di questo voto, partendo dal fatto che la fusione non può essere completata senza l’approvazione della maggioranza dei suoi azionisti.

Inoltre il publisher americano, a cui dobbiamo tra gli altri Call of Duty, Crash, Spyro, Overwatch ecc, ha aggiunto che chi si astiene o non vota sarà considerato “contrario” alla fusione. Il risultato della votazione dovrebbe essere condiviso mercoledì 4 maggio 2022.

Se la fusione con Microsoft verrà approvata e completata, cosa che dovrebbe avvenire entro il 30 giugno 2023, Activision Blizzard verrà rimossa dal Nasdaq e non sarà più una società quotata in borsa. E questo significa che gli azionisti non possederanno più azioni nell’attività, che diventerebbe infatti in quel caso una consociata interamente controllata di Microsoft.

Tuttavia, gli azionisti avranno la possibilità di convertire le azioni e avranno il diritto di ricevere $ 95 in contanti per ogni azione Activision Blizzard che detengono. E qualora l’acquisizione dovesse saltare, verrebbe a venire meno anche il pagamento di $ 95 per azione e la società continuerà a essere quotata a Nasdaq.

Tuttavia se dovesse accadere una cosa del genere, Activision si aspetta che il prezzo delle sue azioni “diminuirà in modo significativo”. Ha aggiunto inoltre che “non ci sarebbe alcuna garanzia che qualsiasi altra transazione accettabile per Activision Blizzard o per i suoi azionisti sarà offerta, o che l’attività, le prospettive o i risultati delle operazioni di Activision Blizzard non saranno influenzati negativamente”.

Activision Blizzard e Microsoft dovranno inoltre pagarsi reciprocamente una penale; $ 2,27 miliardi da Activision e tra i $ 2 miliardi ed i $ 3 miliardi da parte di Microsoft. Il documento ribadisce che le due società stiano lavorando insieme duramente per ottenere l’approvazione normativa nei mercati chiave, tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Unione Europea e Cina.

Inoltre le due aziende stanno collaborando con organismi statunitensi, come la Federal Trade Commission, per fornire le informazioni necessarie per richiedere l’approvazione e sta lavorando alle comunicazioni e alle notifiche pertinenti per il Regno Unito, l’UE e la Cina.

microsoft-activision-blizzard
Fonte: GamesIndustry

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi