Game Experience
LIVE

Media Molecule: nuovi dettagli da una recente intervista sul futuro dello Studios

In occasione del quindicesimo compleanno del team, la direttrice Siobhan Reddy, ha concesso un’intervista a Pushsquare. I temi trattati sono stati vari: si va dall’esperienza iniziale del team, all’acquisizione di Sony, al recente passato con il successo di Dreams.

Il team, nato nel 2006, ha fatto della creatività il suo marchio di fabbrica. A loro dobbiamo riconoscere giochi del calibro di Little Big Planet, Tearaway, fino ad arrivare all’ultimo arrivato Dreams. Ed è proprio grazie a quest’ultimo che è partita la caccia al nuovo creativo da inserire nel team. La direttrice si sofferma infatti su quanto la creatività sia importante per il loro team e aggiunge:

cerchiamo sempre di non riempire riempire il team con lo stesso tipo di persone, con lo stesso tipo di esperienza. In alcune posizioni, è imporante che abbiano anni di esperienza nello sviluppo dei giochi, mentre in altri è importante che abbiano esperienza nell’uso dei tools di Dreams.“.

intervista

Nel corso dell’intervista la direttrice ha ricordato poi i periodi successivi all’acquisizione da parte di Sony, nel 2010, lodandone la gestione. Infatti la compagnia giapponese non avrebbe interferito con le “parti buone dello studio” e anzi avrebbe aiutato all’integrazione dell’intero team.

“Ovviamente si seguono strade diverse quando vieni acquisito rispetto a quando sei indipendente, ma per noi si è trattata di un’opportunità di raddoppiare gli sforzi sull’innovazione e su cosa possiamo fare con gli utenti e ciò che creano insieme a noi”.

Fateci sapere cosa ne pensate dei Media Molecule e dei loro lavori. Li avete apprezzati? E soprattutto, quanto credete che abbia influito l’acquisizione di Sony sul destino del team?

Articoli correlati

Michele Lombardi

Michele Lombardi

Videogiocatore incallito sin dalla tenera età di 5 anni. Ho iniziato esplorando i mondi di Gothic su PC, passando per quelli di Super Mario sul NES, per poi stabilirmi definitavemnte sul mondo PlayStation. Vorrei poter giocare tutto ma hey! Sono povero, posso permettermi solo una console.

Condividi