Game Experience
LIVE

Master of the Universe: Un clone di Barbarian con protagonisti He-Man e compagnia

Disponibile gratuitamente per la console virtuale Pico-8

Master of the Universe è un interessante beat ’em up a incontri, un vero e proprio clone del classico Barbarian, con protagonisti i personaggi dell’omonimo universo, He-Man, Skeletor e compagnia.

Il gioco è stato sviluppato da un’utente che risponde al nickname TheRoboZ, senza licenza, e reso disponibile gratuitamente per la virtual console Pico-8.

Si tratta di un vero e proprio gioco completo, seppur con delle ovvie limitazioni, giocabile sia in single player che in modalità arcade o modalità sfida, o anche in multiplayer in compagnia di un secondo player.

La grafica, come ovvio per le produzioni per Pico-8, è un insieme, non privo di tocchi di classe e buoni disegni, di pixel, quindi adatta agli amanti del retro-gaming e meno indicata per chi cerca titoli dal sapore più moderno.

Il gameplay è estremamente simile a quello di Barbarian, seppur con una velocità di gioco lievemente superiore, e prevede anche animazioni quali la decapitazione, con conseguenti spruzzi di sangue; teste prontamente recuperate dal caro Orko.

master of the universe

Se il gioco desta la vostra curiosità potete giocarci tramite la seguente pagina di Gamejolt, ove troverete ogni informazione necessaria a lanciarvi nella mischia.

Sbaragliate dunque i vostri nemici e tornate poi a dirci cosa ne pensate di questo Master of the Universe, questo omaggio a Barbarian e a tutti i picchiaduro d’un tempo che fu. Con Pico-8 potete inoltre dedicarvi a giocare centinaia di giochi create da una community di appassionati, e se giocare non ti basta e hai dote creative perché non provare a creare un gioco dalle fondamenta?

Continuate a seguirci sulle pagine di Game-Experience per restare al passo con ogni novità e curiosità in arrivo dal vasto mondo dei videogiochi!

Articoli correlati

Giovanni Carrieri

Giovanni Carrieri

Amante dei videogiochi sin dalla più tenera età ho trascorso la fanciullezza sulle console per poi passare, crescendo, al PC, mia attuale piattaforma di riferimento. Amo in particolar modo i giochi di ruolo e gli adventure, specie se open world e con una componente narrativa ben scritta e sceneggiata. Non disdegno il gioco multiplayer, sempre che la compagnia sia buona.

Condividi