Game Experience
LIVE

Mark Cerny è il primo occidentale a vincere il premio speciale CEDEC

Il progettista di console, produttore e designer ha ricevuto lo Special Award da parte dell'organizzazione dei CEDEC Awards!

I CEDEC Awards si tengono in Giappone, ogni anno sin dal 2008, per celebrare i risultati notevoli raggiunti all’interno dello sviluppo di videogiochi e nella tecnologia del computer e dell’intrattenimento.

Ebbene, per la prima volta da quando esiste la celebrazione, il loro Special Award consegnato annualmente per premiare gli sviluppatori migliori è stato consegnato a qualcuno fuori dal Giappone, cioè Mark Cerny.

Cerny entra così a far parte del club esclusivo dei membri dell’industria videoludica che hanno avuto su di essa un forte impatto, almeno secondo a quelli dei CEDEC Awards.

PS5 Cerny

Il nome del membro chiave di Sony Interactive Entertainment e PlayStation Studios verrà quindi aggiunto alla lista di leggende dei videogiochi come ad esempio Hideo Kojima, Shigeru Miyamoto, Masahiro Sakurai, Hironobu Sakaguchi, per nominarne solo alcuni.

Quelli dell’organizzazione hanno espresso le loro motivazioni dietro alla decisione di premiare il membro di Sony e PlayStation, dopo i suoi ben 40 anni di lavoro all’interno dell’industria videoludica. Esattamente qui sotto potete trovare alcune dichiarazioni in merito.

È stato coinvolto profondamente nel design e nello sviluppo di PlayStation, offrendo una piattaforma che permette esperienze di gioco meravigliose, e ha partecipato alla produzione di grandi successi che rappresentano il marchio, come ad esempio Crash Bandicoot e Ratchet & Clank.

PlayStation

Vogliamo ricordare, infatti, che Cerny ha contribuito non solo alla produzione, ma anche al design di grandi classici del passato. Non solo Crash e Ratchet & Clank, ma anche Spyro the Dragon e Jack and Dexter.

Più avati negli anni ha poi continuato a lavorare nella consulenza di design e nella produzione di franchise come God of War, Ucharted, Resistance, Spider-Man e Death Stranding. Mark Cerny è stato anche game director di Knack e Knack 2.

Infine, segnaliamo che il suo lavoro maggiore già da anni risiede nell’ideare e progettare le console PlayStation, contribuendo anche alla comunicazione tra sviluppatori dell’hardware e sviluppatori del software, oltre che alla realizzazione tecnica in sé delle piattaforme.

Articoli correlati

Simone Balboni

Simone Balboni

Sono soltanto un videogiocatore pieno di passione, ho in casa solo 14 console e 3 PC, ma nessuno di questi fa girare Quake Champions. Nel frattempo mi diletto su server competitivi alla ricerca di una buona Tripla Uccisione.

Condividi