Malagò dichiara che i videogiochi alle Olimpiadi sono una barzelletta

Il presidente Giovanni Malagò non sembra essere entusiasta del riconoscimento del CIO per gli eSport.

La trasmissione di “Che Tempo Che Fa” condotta da Fabio Fazio ha ospitato domenica scorsa il dirigente del CONI. Nel corso dell’intervista il conduttore ha voluto discutere con Giovanni Malagò della recente decisione presa dal comitato olimpico.

Malagò ha affermato che l’indomani avrebbe discusso dell’argomento con il direttore generale del CIO. Al di là dell’opinione personale è stata evidenziata la necessità di una serie di norme per regolamentare le competizioni e l’indotto economico. Inoltre è stata sollevata la problematica relativa al doping. Gli orari notturni e la lunga durata delle sessioni rappresentano i fattori per cui sarebbero necessari dei controlli di questo tipo.

Infine il presidente ha ammesso di non aver mai giocato e quindi di non conoscere questa materia. Il fatto che i videogame entrino alle Olimpiadi, ha poi concluso, equivale a una barzelletta. Di conseguenza questo “problema” non esiste.

Per restare aggiornati su ogni novità del mondo videoludico e non, continuate a seguire il sito web di Game-eXperience e i nostri canali social.

Commenti