Image default
ARTICOLI

Landflix Odyssey | Recensione

Un po’ il periodo, un po’ complice l’accessibilità siamo diventati tutti binge-watcher: con intere serie TV disponibili con la semplice pressione di un pulsante, concedendoci ore e ore di visione costante. I ragazzi di Fantastico Studio hanno sfruttato questo consolidato trend creando Landflix Odyssey, un platform con punte di action che, come facilmente intuibile dal titolo, parodizza alcune delle più grandi serie TV degli ultimi tempi. Un’esperienza interessante a tratti divertente che si fonde con un platform pieno di azione a tratti stimolante in cinque mondi pieni di parodie basati su alcuni dei più popolari programmi televisivi moderni. Non tutto purtroppo funzione, per saperne di più qui di seguito la nostra recensione.

Landflix Odyssey

In Landflix Odyssey prenderemo il controllo di Larry, il classico stereotipo della persona pigra indolente amante dei videogiochi. Una sera si mette sul divano per guardare i suoi programmi televisivi preferiti con il suo servizio di streaming preferito; sfortunatamente, le sue batterie del telecomando sono esaurite. Dopo aver frugato nella sua stanza sporca trova delle batterie verdi fosforescenti sotto il divano, e senza pensarci due volte infila dentro e inizia a curiosare. Quasi immediatamente viene risucchiato nella sua televisione e finisce nella suddetta dimensione alternativa chiamata Landflix. Fortunatamente per lui suo zio, Good Doc, è lì per spiegare cosa è successo (Good Doc sembra un certo viaggiatore nel tempo): il suddetto Doc e il suo collega, Evil Doc, hanno sviluppato le batterie. Una volta che Good Doc si è reso conto che il suo partner era malvagio ( perché il nome non era sufficientemente chiaro), creò Landflix come una prigione per contenere la controparte cattiva. L’unico modo per ritornare alla realtà è recuperare le batterie rubate dagli scagnozzi di Evil Doc. È una premessa piuttosto semplicistica , ma che si adatta bene in quanto è confusa dal fatto che ti vengono presentate cinque parodie abbastanza ovvie: Peculiar Stuff (Stranger Things), Elder Thrones (Game of Thrones), Blind Evil (Daredevil), Going Mad (Breaking Bad) e The Standing Zombie (The Walking Dead). Anche se la sceneggiatura non è sempre caratterizzata da un spiccato humor, ma saranno molto diverti gli incontri tra Larry e personaggi familiari come il protagonista Blind Evil che risiede a Heaven’s Kitchen, o ‘Ice & Berg’ alias di Walter White.

Landflix oDYSSEY

La grafica e il design dell’interfaccia di Landflix Odyssey sono piacevoli e rappresentano la versione pixel dell’interfaccia Netflix. Avremo la possibilità di giocare il primo livello in una qualsiasi delle cinque serie e ogni serie è composta da nove livelli, due dei quali sono i boss. Oltre a recuperare le batterie dal boss finale di ogni serie, devremo anche raccogliere monete sparse nei livelli, ce ne sono cento in ogni livello non boss, saranno essenzilai perché le dovremo usare sbloccare i livelli successivi in ​​ogni serie. Il secondo oggetto da collezione che troveremo- in meandri più nascosti-sono tre biglietti blu, che vengono utilizzati per sbloccare episodi bonus nella sezione delle caratteristiche speciali del menu di selezione del livello. Se perdiamo degli oggetti collezionabili, potremo rigiocare il livello in un secondo momento e le monete e i biglietti blu che avremo già raccolto saranno ancora lì ma trasparenti. Inoltre, la schermata di selezione del livello e l’HUD a livello nella parte superiore dello schermo ci diranno quanti ne avremo raccolti e quanti ne mancheranno.
Uno degli aspetti più forti di Landflix Odyssey è la rigiocabilità, che nasce dal desiderio di raccogliere tutte le 100 monete sparse nei livelli, oltre ai biglietti blu.
Il platform generale evidenzia in realtà che le meccaniche non sono neanche lontanamente fluide o perfette come i titoli più importanti di questo genere. C’è una lentezza nel movimento, ma anche un ritardo nei comandi specialmente nel salto, anche se solo un paio di millisecondi al massimo, è abbastanza evidente quando si salta tra le sporgenze e si cerca di perfezionare il tempismo per evitare laser e vai ostacoli. Fortunatamente i checkpoint sono abbastanza frequenti da evitare la maggior parte della frustrazione. Il salto non ovviamente è l’unica meccanica qui, poiché le nuove abilità eccentriche vengono introdotte gradualmente per garantire che ogni stagione sembri quasi come un gioco completamente diverso. Inizialmente, è solo un brutto rutto (ebbene sì un rutto) usato per disorientare i nemici armati, ma poi riceveremo una spada per affrontare le minacce in e un bastone da lancio per scalare gli edifici in Heaven’s Kitchen. Le nuove abilità ed espedienti sono ben distribuiti e alcuni veramente piacevoli e arrivano al momento ideale, quando arriva il senso di monotonia: questi vanno dalla pura furtività e un inseguimento in elicottero, alla demolizione di un camper e alla sopravvivenza di una corsa pericolosa in un ascensore.

Landflix Odyssey
Gli incontri/scontri di Landflix Odyssey con i boss sono putroppo deludenti. Da un lato, i personaggi dal punti di vita estetico e artistico sono bene realizzati e totalmente in linea per le rispettive stagioni; ma altra parte, non sono soddisfacenti da superare perché le soluzioni sono ovvie e il fallimento di solito si verifica a seguito di un problema con i controlli.

La colonna sonora è varia; all’interno di ogni serie ci sono più tracce che corrispondono al tema dei livelli e si adattano bene e suonano bene, ed è quello che ti aspetteresti da un gioco basato sulle parodie. Gli effetti sonori sono costituiti principalmente da suoni a 8 bit.

Related posts

Caricamento...