Game Experience
LIVE

Keanu Reeves ha donato il 70% del suo compeso per il primo Matrix alla ricerca contro la leucemia

La star di Hollywood si conferma dal cuore grande.

Mentre nei cinema di tutto il mondo è possibile gustarsi Matrix Resurrections, nuovo capitolo della serie cinematografica con protagonista ancora una volta Keanu Reeves, in questo articolo segnaliamo una novità emersa in rete in queste ore e riguardante proprio la nota ed amata star di Hollywood.

Il buon Reeves ha infatti donato il 70% del suo stipendio ottenuto dal primo film di The Matrix per finanziare la ricerca sulla leucemia, dopo che sua sorella minore ha combattuto contro la malattia per 10 anni. L’attore, 57 anni, che secondo quanto riferito è stato pagato $ 10 milioni in anticipo e ha guadagnato 35 milioni di dollari in totale per il primo film della serie nel 1999, ha deciso di finanziare la ricerca sul cancro del sangue dopo che sua sorella Kim, ora 55 anni, ha dovuto combattere questa terribile malattia dal 1991.

Questa informazione è stata condivisa dal noto portale online LadBibbia, rivelando che Keanu Reeves è diventato il principale assistente di sua sorella durante quel periodo tremendo, aiutandola a riprendersi dopo aver trascorso un decennio a combattere il cancro.

Il sito di cui sopra svela inoltre come lai star di Hollywood nutra un grandissimo affetto nei confronti della sorella Kim, tanto da vendere la sua casa per abitare più vicino a lei, cosa questa che ha causato anche dei ritardi nei capitoli successivi di Matrix.

Inoltre l’amato Reeves ha anche speso 5 milioni di dollari in terapie per aiutare Kim a riprendersi. Per capire l’amore che l’attore nutre nei confronti sua sorella basta leggere le sue dichiarazioni condivise negli anni scorsi:

“Lei era sempre lì per me. Ed io sarò sempre qui per lei.”

Da allora l’acclamato attore ha lanciato una fondazione di beneficenza per aiutare coloro che combattono contro il cancro. Nel 2009 ha detto a Ladies Home Journal:

“Ho una fondazione privata attiva da cinque o sei anni e aiuta un paio di ospedali per bambini e la ricerca sul cancro. Non mi piace associarvi il mio nome, lascio semplicemente che la fondazione faccia quello che fa”.

Nel giugno del 2020 Keanu, che è noto per aver donato gran parte delle sue entrate in beneficenza, ha messo all’asta una data Zoom virtuale di 15 minuti per raccogliere fondi per un’organizzazione benefica contro il cancro dei bambini, Camp Rainbow Gold.

Detto questo, la sorella di Keanu Reeves ha ora superato la sua malattia del cancro.

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi