NOTIZIE

Il CEO di Google crede che l’IA si rivelerà essere più importante della scoperta del fuoco

Sundar Pichai è certo dell'importanza dell'IA.

Nelle scorse ore il CEO di Google, Sundar Pichai, ha preso parte ad una nuova interessante intervista con la celebre BBC, occasione questa per il dirigente del colosso americano di condividere alcune importante informazioni con il giornalista Amol Rajan. Nello specifico infatti Sundar Pichai ha espresso parole a dir poco importanti per l’Intelligenza Artificiale, elemento questo che secondo lui andrà a ricoprire un ruolo di primaria importanza all’interno del Mondo intero nei prossimi anni.

Difatti il CEO di Google ha riservato parole a dir poco importanti verso l’IA, affermando che questa tecnologia diventerà fondamentale nel futuro del genere umano, imponendosi come uno strumento che sempre a suo avviso diventerà nientemeno che più importante della scoperta del fuoco, dell’invenzione dell’elettricità e dell’invenzione anche di Internet.

Insomma sì, paragoni questi a dir poco importanti e che senza alcun dubbio fanno riflettere e non poco visto chi li ha partoriti. Il buon Sundar Pichai ha comunque confessato che queste sue affermazioni potrebbero sembrare al momento un po’ troppo forti ed astratte, ma questo dipende semplicemente dal fatto che al momento l’intelligenza artificiale è appena agli inizi della suo sviluppo, mostrandosi infatti in uno stato a dir poco embrionale.

Eccovi un piccolo estratto dell’intervista del CEO di Google:

“Onestamente sì, l’Intelligenza Artificiale si rivelerà fondamentale in futuro, che si tratti di assistenza sanitaria, istruzione, del modo in cui produciamo le cose e consumiamo le informazioni. E quindi la vedo come una tecnologia abilitante molto profonda. Sai, se pensi al fuoco, all’elettricità o a Internet, è una cosa di quel tipo, ma onestamente a dirla tutta penso che sia ancora più profondo”.

Insomma in seguito a queste dichiarazioni di Sundar Pichai non ci resta che attendere qualche anno e vedere se davvero il dirigente di Google avrà letto correttamente il futuro del genere umano e dell’Intelligenza Artificiale.