Game Experience
LIVE

I giorni dei FIFA come li abbiamo sempre conosciuti sono finiti?

Il divario tra EA e la celebre licenza calcistica è sempre più marcato

Gli amanti dei videogiochi calcistici non avranno gestito in modo semplice un colpo emotivo come l’annuncio dell’imminente divorzio che vedrà separarsi un marchio, Electronic Arts, da una delle sue ip più identificative, FIFA.

PSG

Le discussioni a riguardo in quel di EA non sono ancora finite, e la situazione è “amara”, come l’ha definita il responsabile della divisione di branding, David Jackson. Egli stesso ha però sventolato l’eventualità che il gioco possa semplicemente cambiare nome, a causa della recente richiesta da parte della FIFA del doppio del denaro al fine di rinnovare la licenza, da firmarsi assieme a diverse linee guida relative alla monetizzazione.

“Non siamo certi che FIFA sarà ancora il nostro partner per i diritti di denomizzazione. FIFA ha molti giocatori, non vediamo perché dovrebbe cambiare qualcosa in futuro”, queste le parole di David Jackson.

Amanti di FIFA, tra i lettori, ne abbiamo? Come accogliete l’idea di questa eventuale separazione? Secondo voi potrebbe giovare al gioco? Potrebbe sancirne la fine? O sotto sotto sperate solo in un cambio di nome che lasci la sostanza del gioco nelle mani di chi gli ha dato vita fino a oggi?

L’ultimo titolo FIFA certo non ha ricevuto la migliore delle accoglienze, ma lo stesso (se non anche di peggio) si può dire della concorrenza, con un eFootball (erede del defunto marchio Pro Evolution Soccer) considerato in linea generale come un titolo di dubbio valore – specie in luce della grandezza della serie di cui il titolo si fa successore spirituale.

ea sports

Vada come vada, la mia speranza, da videogiocatore, è che chiunque sia a produrli o comunque si chiameranno in futuro i giochi siano fondamentalmente una cosa sola: divertenti al punto da darci tutto l’intrattenimento di cui i videogiochi sono capaci. Diteci cosa ne pensate di tutto ciò nell’apposito spazio sottostante, dedicato ai commenti.

Fonte: GamingBolt

Articoli correlati

Giovanni Carrieri

Giovanni Carrieri

Amante dei videogiochi sin dalla più tenera età ho trascorso la fanciullezza sulle console per poi passare, crescendo, al PC, mia attuale piattaforma di riferimento. Amo in particolar modo i giochi di ruolo e gli adventure, specie se open world e con una componente narrativa ben scritta e sceneggiata. Non disdegno il gioco multiplayer, sempre che la compagnia sia buona.

Condividi