Image default
ANTEPRIME

Hogwarts Legacy | Anteprima

Fra le tante sorprese della tanto discussa presentazione dedicata a PlayStation 5 (senza nulla togliere a Final Fantasy XVI e God of War Ragnarok) c’è stato anche, strano a dirsi, un titolo dedicato al celebre maghetto nato dalla penna di J.K. Rowling. Hogwarts Legacy è infatti il chiacchieratissimo titolo next gen ambientato nell’universo di Harry Potter che, proprio in occasione del reveal del prezzo e della data di lancio di PS5, è stato finalmente svelato al pubblico con un trailer che ne ha mostrato in anteprima alcune caratteristiche, ritagliandosi uno spazio degno di una killer application. Avalanche Studios (gli stessi della serie Just Cause e di Rage 2) è infatti al lavoro per portare sulle console di nuova generazione oltre che quelle attuali, un inedito action/GDR open world ambientato nella scuola di magia più famosa al mondo, e che si collocherà temporalmente prima degli eventi narrati in Harry Potter e La Pietra Filosofale. Che sia la volta buona per regalare ai fan della saga e non un gioco degno di nota?

L’open world di Harry Potter…senza Harry Potter!

Hogwarts

Con Hogwarts Legacy, Avalanche Studios cercherà quindi di racchiudere tutta la magia di Hogwarts e dintorni in un Action/GDR open world che promette piena libertà al giocatore. Come suggerisce il titolo stesso del gioco, Hogwarts Legacy non vedrà la partecipazione del maghetto dalla cicatrice a forma di saetta, un rischio per Warner Bros. Games ma anche un’immensa opportunità. Questa assenza di lusso è dovuta al fatto che il gioco sarà ambientato nel 1800, ovvero molti anni prima della nascita di Harry Potter. In Hogwarts Legacy saremo noi quindi i veri protagonisti della storia, potremo creare il nostro alter ego con poteri magici per vivere la nostra personalissima vita studentesca in quel di Hogwarts. Potrete finalmente esplorare senza alcuna limitazione ogni anfratto del castello, senza contare tutti gli altri luoghi che hanno caratterizzato la serie, liberamente esplorabili alla ricerca di creature misteriose, oggetti magici e nuovi incantesimi. Tutto ruoterà attorno alla scoperta di un’abilità sconosciuta in nostro possesso, che ci distinguerà da qualsiasi altro studente della Scuola di Magia. Sarà a nostra discrezione se utilizzare questo potere a fin di bene, oppure se sfruttare tutto il potenziale della Magia Antica per esercitare il proprio potere sugli altri. Potremo quindi non solo decidere il nostro aspetto e, presumibilmente, la nostra casata di appartenenza, ma anche il nostro allineamento e il nostro destino. Non mancheranno con ogni probabilità alcuni volti noti della saga, che potrebbero dare un valore aggiunto al titolo soprattutto per i fan dell’opera originale.

Il 1800 secondo J.K. Rowling

Harry Potter

Che piaccia o meno, la lore di Harry Potter ha certamente un suo fascino e un suo potenziale, purtroppo però rimasto spesso inespresso, soprattutto nei recenti film e videogames legati al franchise. Per esempio, la saga spinoff Animali fantastici e dove trovarli, dedicata al personaggio di Newt Scamander, si svolge intorno agli anni Venti, mescolando luoghi ed elementi reali di quell’epoca ad altri presi direttamente dall’immaginario della Rowling. Questa volta però, il salto temporale ci porterà addirittura più indietro, raccontandoci i fatti legati al magico mondo di Hogwarts durante il XIX secolo. Possiamo quindi attingere alla cronologia di Harry Potter stilata grazie ai libri ed ai film per capire meglio quale sarà il contesto di Hogwarts Legacy. Tra gli eventi più importanti che possiamo supporre verranno in qualche modo riportati all’interno del gioco c’è sicuramente la carriera da studente del futuro Preside della Scuola di Magia Albus Silente. Nel 1899 infatti, il giovane Albus si diplomava proprio ad Hogwarts prima di conoscere il suo futuro compagno/rivale Gellert Grindelwald, come narrato nella saga spinoff di Animali fantastici. Oltre a questo potremo fare la conoscenza della famiglia Riddle, originariamente babbana ma che diede poi i natali a Tom Marvolo Riddle alias Lord Voldemort. Certo è che gli sviluppatori di Avalanche avranno carta bianca per dare sfogo alla propria creatività e scrivere un nuovo arco narrativo all’interno dell’universo di Harry Potter.

Tutta la magia della Next Generation

Magia

Tornando all’aspetto più prettamente ludico e tecnico legato a Hogwarts Legacy, il titolo di Avalanche Studios si candida per essere la prima vera killer application basata sul franchise di Harry Potter, e lo farà eliminando qualsiasi riferimento al suo iconico protagonista. L’ipotesi più ovvia per questa scelta ambiziosa è che Warner voglia concentrarsi su di un universo dall’enorme potenziale come quello di Harry Potter per poter creare un GDR in salsa open world che possa essere apprezzabile da chiunque, fan del maghetto e non. Il setup tipicamente fantasy e la resa grafica che pare essere all’altezza delle produzioni Tripla A sono gli elementi su cui farà leva lo studio di Avalanche per conquistare il grande pubblico, in quello che si spera possa essere un nuovo colpo gobbo di WB dopo il successo della serie di Batman Arkham. Lo spettacolare trailer in 4K mostrato mercoledì ci mostra tutto il potenziale di Hogwarts Legacy, sia in termini di grafica (nonostante la natura crossgen del titolo) che di contenuti. Le location più care ai fan della saga sembrano essere state riprodotte nei minimi dettagli, come la Foresta Proibita o Il Villaggio di Hogsmeade, e la presenza delle attività che hanno caratterizzato la serie, quali lezioni di incantesimi e botanica, esplorazione di caverne lugubri o delle scogliere della Britannia in sella agli Ippogrifi, per non parlare del celeberrimo Quidditch, fanno sicuramente ben sperare per la buona riuscita del gioco. Difficile stabilire quanto mostrato nel trailer possa essere effettivamente in game e quanto invece sia stato confezionato appositamente per la presentazione (i più attenti avranno notato una differenza di framerate in alcuni frangenti), sicuro è che Warner voglia giocarsi alcune delle sue migliori carte per tentare l’impresa di creare un GDR open world che possa competere con i pesi massimi della categoria, sfruttando una licenza dal potenziale pressoché infinito. Ciliegina sulla torta di questo trailer è certamente la presenza del tema di John Williams che conferma il ritorno delle musiche che hanno contribuito al successo della saga cinematografica.

Hogwarts Legacy al momento è previsto per il 2021 per Xbox One, PlayStation 4, Xbox Series X/S, PlayStation 5 e PC.

Related posts

Caricamento...