Game Experience
LIVE

Guillermo del Toro non svilupperà più videogiochi

Il regista premio Oscar si confessa in un nuovo podcast.

Come certamente sapete già, il regista premio Oscar Guillermo del Toro era legato al progetto Silent Hills di Konami con Hideo Kojima, che poi è stato tristemente cancellato a causa di alcuni problemi proprio con il publisher giapponesi.

Come riportato da GameSpot, del Toro ha preso parte di recente ad una nuova intervista all’interno del podcast Happy Sad Confused, occasione questa utile per confermare ancora una volta come non stia lavorando al momento a nessun progetto relativo a Silent Hill, rilasciando la proverbiale doccia gelata a tutti i fan della serie horror di Konami.

Questa precisazione è risultata però essere necessaria dopo che lo stesso del Toro aveva preso parte ai The Game Awards 2021 affermando quanto segue:

“Sapete, uno dei franchise di cui amo la direzione artistica è Silent Hill, spero di poterne vedere un nuovo capitolo”.

E proprio questo messaggio aveva fatto credere a molti che il noto regista cinematografico sapesse più di quanto volesse far credere, ma le dichiarazioni di queste ore hanno messo in chiaro che al momento non c’è proprio nulla che bolle in pentola riguardo ad un nuovo capitolo di Silent Hill.
Riguardo la cancellazione di Silent Hills con Hideo Kojima ha invece affermato quanto segue:

“È solo una di quelle cose nella mia vita che non ha senso. Volevo solo solleticare le costole di Konami, perché non capisco. Era così perfetto, quello che stavamo per fare era così avvincente”.

Infine il simpatico Guillermo del Toro ha affermato che gli piace sviluppare videogiochi, ma crede che non accadrà più perché teme che la sua presenza sia di cattivo auspicio per questi progetti videoludici, cosa dimostrata dalla cancellazione di Silent Hills a suo dire.

Fonte: IGN.com

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi