Game Experience
LIVE

Google Stadia chiuderà con un look tutto nuovo

E' proprio il caso di dire che Google Stadia chiude in bellezza il suo ciclo vitale, rifacendosi il look

L’interfaccia utente di Stadia è in corso di aggiornamento, a poche ore dall’ufficializzazione chiusura del servizio cloud gaming di Google che comunque non sarà effettiva prima del 18 gennaio 2023. L’aggiornamento, pur essendo uno di quelli minori, ridisegna la grafica desktop dando risalto ai titoli nella libreria dei giocatori.

La nuova UI desktop è stata mostrata per la prima volta su Reddit e quindi confermata da Dan – un community manager di Stadia.
Questo aggiornamento è seguito a quello delle pagine dello store che a sua volta sono state rivisitate in modo da rendere più facile la navigazione tra i giochi grazie ad un layout con un card-style e ha introdotto bottoni specifici con la funzione Resume Playing per i giochi giocati di recente.

Diversamente la nuova Ui desktop di Stadia ha introdotto un vistoso banner con su la scritta Game On che permette di tornare a giocare a giochi interrotti di recente o di scoprire nuovi giochi piuttosto che prendere parte a partite con nuovi giocatori.

Google Stadia ci sta per salutare, ma non prima di essersi rifatta il trucco con una nuova interfaccia grafica dekstop per gli utenti

Sembra che anche i giochi free-to-play o i giochi in promozione potrebbero rientrare in quella lista. Non si tratta comunque di una rivisitazione della sezione Your Library, ma più piuttosto qualcosa che si trova subito sotto a questa sezione rinnovata.

Google ha quindi confermato che Stadia ha nuova desktop UI che sta aggiornando tutti i dispositivi lentamente e dovrebbe essere disponibile agli utenti della piattaforma cloud gaming “presto”.
Questa nuova interfaccia ricorda quella della piattaforma mobile e dona una maggiore coesione all’insieme.

Malgrado l’annuncio frettoloso di chiusura di Stadia, che comunque non sarà effettivo prima del 18 gennaio 2023, non possiamo fare altro che constatare che gli aggiornamenti programmati da tempo continuano a migliorare la piattaforma anche sotto l’aspetto dell’usabilità.

Per quanto riguarda le modalità di chiusura di Google per il suo servizio Stadia e la sopra citata fretta, vi ricordiamo (come riportato qui) che i dirigenti dell’azienda hanno avvisato i dipendenti con pochissimo anticipo rispetto all’annuncio ufficiale condiviso sul web, con la stragrande maggioranza di essi che infatti ne sono venuti a conoscenza appena 45 minuti prima della comunicazione ufficiale.

Ed in seguito a questa informazione è spuntata in rete anche un’altra importante informazione in merito alla chiusura di Google Stadia: anche i vari team di sviluppo che stavano realizzando dei porting per la nota piattaforma di gaming in cloud hanno scoperto della chiusura della piattaforma senza alcun tipo di preavviso, venendone a conoscenza in pratica nello stesso momento in cui l’ha scoperto il pubblico, quando l’informazione è stata condivisa pubblicamente sul web.

Google Stadia

Articoli correlati

Condividi