PLAYSTATION

God of War Ragnarok: Jason Schreier suggerisce il rinvio al 2022

Nelle corse ore alcuni dirigenti di PlayStation hanno preso parte ad una nuova intervista con il noto portale online Wired, articolo che ha offerto diversi spunti interessanti sull’intero ecosistema gaming di Sony Interactive Entertainment, tra cui anche God of War Ragnarok, nuovo capitolo della serie tutt’ora atteso ufficialmente per la fine del 2021.

In questo articolo infatti il boss dei PlayStation Studios, Hermen Hulst, ha confermato come Horizon Forbidden West sia ancora programmato per un rilascio nel corso del 2021, senza però fare alcuna menzione all’attesissimo sequel delle avventure di Kratos e di suo figlio Atreus. Come se non bastasse tutto ciò ecco che Jason Schreier, a dir poco celebre giornalista di Bloomberg nonché uno degli insider più apprezzati dell’intero settore dei videogiochi, ha di fatto suggerito come il nuovo capitolo di God of War sia stato rimandato al 2022.

God-of-War: ragnarok

Entrando nello specifico della questione, l’insider Nibel ha pubblicato un tweet dedicato ad Horizon Forbidden West, con il buon Schreier che ha commentato con un esaustivo e dir poco eloquente “God of War, invece sull’altra mano“. Ovviamente queste non sono informazioni ufficiali da parte di Santa Monica Studio, ma è indiscusso come ogni giorno che passi senza ricevere ulteriori informazioni in merito a God of War Ragnarok suggerisca con forza un rinvio al prossimo anno.

Intanto cliccate al seguente link per leggere il nostro articolo sui primi sei mesi di vita di PlayStation 5, mentre qui trovate le nuove interessanti dichiarazioni di Hermen Hulst, capo dei PlayStation Studios, dove rivela come in quel di Sony Interactive Entertainment siano in sviluppo ben 25 titoli first-party pronti ad approdare su PlayStation 5 nel corso dei prossimi anni. Ovviamente l’uomo non ha svelato la natura di questi giochi, lasciando fantasticare i fan circa le prossime avventure che potranno vivere su PS5.