NOTIZIE

GameStop segue Amazon ed apre un enorme magazzino per espandere l’e-commerce

Si tratta di una struttura di ben 57.000 metri quadrati, a York in quel di Pennsylvania.

Da un po’ di mesi a questa parte, per non dire anni, la nota catena GameStop è alle prese con una profonda crisi economica, vedendosi costretta a chiudere centinaia di negozi sparsi in tutto il mondo per cercare di limitare le pressanti perdite economiche che stanno mettendo a dura prova i propri bilanci.

Ebbene in queste ore ecco che il celebre retailer di videogiochi ha compiuto di fatto una mossa che ricorda fortemente Amazon, decidendo infatti di aprire un nuovo centro logistico, di ben 57.000 metri quadrati, a York in quel di Pennsylvania. Ovviamente questa nuova struttura permetterà a GameStop di continuare ad espandere con sempre maggior consistenza e forza il proprio settore e-commerce.

L’apertura di questa nuova struttura sarà operativa entro il quarto trimestre del 2021, con Ryan Cohen, miliardario Presidente della compagnia, che pare puntare sempre con maggior insistenza alla vendita dei prodotti online. In questo modo infatti la celebre catena specializzata nella vendita dei videogiochi può far sì di proporre tutta una serie di oggetti esclusivi, sconti più frequenti e di maggiore impatto, spedizioni e quindi conseguenti consegne più veloci oltre ad un servizio di assistenza più efficiente ed al passo con i tempi, in particolar modo con l’eccellenza assoluta rappresentata da quello di Amazon.

Il futuro insomma pare abbastanza tracciato, con le vendite online della catena GameStop che sono aumentate addirittura del 191% nel coso dell’anno fiscale terminato il 30 gennaio 2021, risultato questo raggiunto ovviamente anche grazie alla terribile pandemia da COVID-19 che ha costretto centinaia di milioni di videogiocatori a dover vivere a casa in quarantena dati i lockdown imposti in tutto il mondo per evitare che si propagasse il contagio del maledetto Coronavirus.

A questo punto non ci resta che attendere per vedere se la catena continuerà a chiudere negozi in favore dell’apertura di nuove strutture volte allo sviluppo della parte di vendita online.