Questa Gamescom parte all’insegna di uno dei titoli più attesi dal pubblico nel 2019, che perfino dopo 15 anni riesce a suscitare ancora meraviglia e voglia tra i videogiocatori e i fan. Paradox Interactive ci porta difatti Vampire bloodlines 2, tratto dal tanto osannato gioco di ruolo e dall’ancora più amato Vampire Bloodlines, con una breve presentazione di video e gameplay da parte dei bravissimi relatori nonché membri del team di sviluppo, che ci hanno accompagnato passo per passo attraverso filmati e immagini strabilianti.

Vampire Bloodlines 2 si svolge a Seattle, senza essere un diretto seguito del primo, ma integrando meccaniche ed elementi che lo richiamano sotto molti aspetti, dalla grafica alla profondità dei personaggi, al sonoro. La città sul mare ospita diversi ambienti e diverse politiche che contraddistinguono la sua natura dominata dal clan Toreador: Seattle e divisa in mille e più volti e ce li mostra con tutta la potenza grafica dell’Nvidia RTX, tra dominanti location underground che raccolgono i rifugiati dell’intera città agli splendenti edifici degli altolocati, scintillanti e tecnologici dalle linee pulite, finanche ai vecchi manieri degli aristocratici che decidono le sorti della popolazione. In tutto ciò, noi impersoneremo i vampiri di un clan a nostra scelta, vivi a malapena per caso, e impareremo ben presto la differenza tra il nostro sangue e quello che scorre nelle vene del resto dell’umanità. Gli sviluppatori hanno difatti puntato tantissimo sulle sottili differenze che contraddistinguono i vampiri dal resto, sull’alternarsi di lucentezze, trasparenze e riflessi sui modelli che lasciano col cuore in gola e richiamano la differenza tra luce e oscurità, tra ciò che è svelato e ciò che invece non viene visto a un primo sguardo. Nel video e stato anche sottolineato lo sforzo di creare un ambiente ricco di dettagli che non risulti mai vuoto, che sottolinei l’orrore della condizione vampirica e la sete di sangue che ne alimenta gli istinti. Le diverse abilità in possesso dei vari clan ci permetteranno di inoltrarci nell’orrore, essendo più veloci e forti ma anche più empatici e famelici col nostro gregge di pecorelle smarrite, e anche più mostruosi verso i nostri nemici: tra di essi, se dovessimo violare la masquerade che impone ai vampiri di coprire la loro natura, ci verranno a cercare anche i cacciatori. Tra i footage presenti abbiamo visto anche un cacciatore in penombra con una torcia in mano, oltre a diverse bande di sbandati dotati di mazze da baseball travolti da una furia di sangue devastante. Una curiosità per i vecchi giocatori: nei trailer sono stati fatti molti rimandi anche al vecchio masquerade, compresi volti e voci che abbiamo probabilmente riconosciuto.

Volete dire la vostra a proposito? Continuate a seguirci.

Commenti