Game Experience
LIVE

FIFA 22 | Anteprima

20 luglio, cerchiate pure questa data sul calendario perché sarà il giorno in cui EA scoprirà le sue carte su FIFA 22. Il prossimo titolo della serie di simulazione calcistica n° 1 al mondo verrà infatti rivelato ufficialmente al pubblico durante uno degli eventi online che il publisher terrà nel mese di luglio e che sarà interamente incentrato sul prossimo FIFA. Tutti i riflettori sembrano essere puntati sull’HyperMotion, una nuovissima tecnologia adottata da Electronic Arts per rendere il suo prossimo FIFA, il cui uomo copertina sarà ancora una volta Mbappé, ancora più spettacolare e realistico. In attesa quindi del giorno in cui scopriremo finalmente le prime immagini gameplay del gioco, ecco un sunto di tutte le informazioni disponibili ad oggi sull’attesissimo nuovo capitolo di FIFA.

Kylian Mbappé strikes again

Reduce da un percorso decisamente deludente all’ultimo Europeo itinerante, macchiato dal rigore decisivo sbagliato durante gli ottavi di finale contro la Svizzera, il talento di Bondy è pronto a rifarsi nella prossima stagione con la maglia del PSG in cerca del titolo mancato quest’anno. Nel frattempo però potrà sicuramente vantarsi di essere ancora una volta il volto di FIFA di EA, che lo riproporrà così come accaduto nella precedente stagione nella copertina dell’edizione 2022 del gioco. Attaccante del Paris Saint Germain e della nazionale Francese, Kylian Mbappé è sicuramente uno dei calciatori transalpini più talentuosi degli ultimi anni, destinato a fare la storia del suo Club e della sua nazionale. Classe ’98, Mbappé nonostante la giovane età può vantarsi di essersi portato a casa già 12 titoli di Club tra Monaco e PSG oltre che l’edizione 2018 della Coppa del Mondo tenutasi in Russia con la sua Francia. Un palmarès di tutto rispetto che gli ha concesso di presenziare per la seconda volta consecutiva sulla copertina del gioco di Electronic Arts. Mbappé è inoltre il protagonista del breve teaser d’anteprima di FIFA 22 diffuso da EA in preparazione al vero reveal del 20 luglio, teaser in cui viene introdotta una nuova e scintillante tecnologia per il motion capture che punta ad essere la vera rivoluzione in casa FIFA: stiamo parlando dell’HyperMotion.

Powered by HyperMotion

Calcio

La guerra a distanza con Konami e il suo PES è già incominciata e EA sta già affilando le proprie armi. Attraverso una nuova tecnologia chiamata HyperMotion, EA ha potuto effettuare il motion capture in tempo reale di 11 giocatori contro 11, un sistema rivoluzionario a detta della stessa EA che renderà le partite in-game ancora più dinamiche e realistiche. Grazie anche al supporto del machine learning, algoritmo che consente alle IA di acquisire informazioni atte in questo caso alla riproduzione di animazioni e movimenti sempre più fedeli, FIFA 22 si preannuncia come un vero e proprio punto di svolta per la storica serie di videogame, accusata da tempo di aver ceduto il passo alla concorrente PES. Le movenze di Mbappè, ma anche degli altri ambasciatori FIFA come Son, Foden, Alaba, Alexander-Arnold e Pulisic, sono state acquisite grazie ad alcune tute tecnologiche chiamate Xsens, poi analizzate e riscritte dalla tecnologia HyperMotion che le tramuterà in elementi grafici e di gameplay. L’HyperMotion sarà naturalmente presente sulle versioni PlayStation 5, Xbox Series X/S e Stadia del gioco, mentre verrà tagliata sulle console old gen confermando quindi la volontà da parte di EA di sfruttare al meglio l’hardware di ultima generazione. Rimane esclusa a sorpresa dal supporto all’HyperMotion anche la versione PC, a riconferma della scarsa attenzione da parte del publisher statunitense nei confronti del pubblico PC, una decisione che farà senz’altro discutere. Altrettanto discutibile è la scelta di riservare il Dual Entitlement, ovvero l’upgrade next gen da PS4/Xbox One a PS5/Series X/S, ai soli acquirenti della Ultimate Edition del gioco, un’edizione che verrà messa sul mercato presumibilmente al prezzo di 100€, contro i 70€ dell’edizione Standard. Poche notizie buone anche per i possessori di Nintendo Switch visto che la nuova simulazione calcistica di EA verrà ancora una volta riproposta sotto forma di Legacy Edition, ovvero un mero aggiornamento delle rose senza alcun tipo di modifica tecnica rispetto alle edizioni precedenti, una mossa già ampiamente criticata all’unanimità da stampa e pubblico ma che sembra non aver scalfito minimamente EA.

Tra vecchie e nuove bandiere

Stadio

Chi conosce bene FIFA sarà felice di sapere che le modalità Carriera, VOLTA, Pro Club e soprattutto FIFA Ultimate Team sono state tutte riconfermate anche per FIFA 22 e che potranno avvalersi di alcune innovazioni che le renderanno ancora più performanti e apprezzate dal pubblico. Prima su tutte una completa rivisitazione del sistema di gestione dei portieri, che dovrebbe finalmente garantire maggior affidabilità e realismo agli estremi difensori virtuali ritenuti troppo spesso fin troppo casuali. Novità anche per la modalità Carriera, che in FIFA 22 ospiterà una nuova esperienza chiamata Crea un Club, il cui nome fa presagire ad una feature gestionale nella quale potremo dare i natali ad una nuova società calcistica. FUT introdurrà invece Team Heroes, un’ondata di nostalgia ed amarcord che riporterà alcune figure storiche del calcio da poter schierare con tanto di oggetti ed interazioni ispirate al loro periodo di attività, tra i quali figurano Mario Gomez, Tim Cahill oltre che il simbolo dello storico Triplete dell’Inter della stagione 2009/10 Diego Milito. Per quanto riguarda i contenuti, in FIFA 22 ritroveremo oltre 700 squadre, 90 stadi e 30 campionati con licenza ufficiale, fra cui UEFA Champions League, UEFA Europa League, Premier League, Bundesliga, LaLiga Santander, CONMEBOL Libertadores e CONMEBOL Sudamericana oltre che la neonata UEFA Europa Conference League, la terza competizione europea in ordine di importanza che debutterà dalla stagione 2021/22. Ancora nessuna notizia invece per quanto riguarda il calcio femminile e sulle possibili compagini che saranno presenti fra quelle selezionabili nel gioco. L’appuntamento è quindi per il 20 luglio sui canali ufficiali di EA per scoprire nuovi dettagli sul prossimo FIFA 22.

Articoli correlati

Matteo Marchetti

Matteo Marchetti

Musicista e videogiocatore incallito. Quando non è impegnato a produrre suoni orripilanti con il suo basso, lo troverete di certo a pigiare tasti sul pad per salvare un'altra principessa o per distruggere l'ennesimo boss.

Condividi