Game Experience
LIVE

Facebook attacca Twitch; eliminate le tasse dalle donazioni

L'annuncio è arrivato direttamente da Mark Zuckerberg.

Mark Zuckerberg, indiscusso ed arcinoto boss di Facebook, ha rivelato in un nuovo messaggio, pubblicato direttamente attraverso il proprio account sul proprio social network, che la piattaforma da lui guidata continuerà fino al 2023 ad ottenere lo 0% del revshare (una sorta di tassa, la cifra che la piattaforma detrae dalle donazioni, intascandosela) dei sostenitori quando questi decidono di donare dei soldi al proprio content creator preferito.

Grazie a questa mossa quindi tutti coloro i quali decideranno di creare contenuti su Facebook, come live a tema video ludico giusto per fare un esempio a tema, riceveranno fino al 2023 l’intero importo della cifra che i propri follower decideranno di donare. Per chi non lo sapesse infatti sulle altre piattaforme di contenuti video non funziona allo stesso modo, con le varie donazioni che finiscono direttamente nelle tasche dei vari creatori di contenuti soltanto per circa il 70% della cifra donata.

Infatti tanto per fare un esempio, quando donate 10 Euro al vostro influencer preferito su Twitch, YouTube e simili, 7 euro finiscono nelle tasche del content creator mentre gli altri 3 vanno a finire direttamente nelle tasche di Twitch, YouTube ecc ecc. Grazie a questa decisione quindi Mark Zuckerberg e tutto il team di dirigenti sperano che sempre più creatori di contenuti possano decidere di sbarcare su Facebook, così da guadagnare molto più soldi rispetto a quanti ne otterrebbero altrove, proprio a causa del revshare di cui vi abbiamo parlato in questo articolo.

Qui sotto trovate il messaggio del boss di Facebook:

Per aiutare più creatori a guadagnarsi da vivere sulle nostre piattaforme, terremo gli eventi online a pagamento, gli abbonamenti dei fan, i badge e i nostri prossimi prodotti di notizie indipendenti gratuiti per i creatori fino al 2023. E quando introdurremo una quota di compartecipazione alle entrate, sarà meno del 30% che Apple e altri prendono.

Continuate a seguirci per non perdervi novità su questo argomento.

Fonte: FB

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi