Ghost Games, la software house che ha sviluppato Need for Speed Heat tornerà alle sue radici come centro di ingegneria e verrà rinominata EA Gothenburg. Electronic Arts in tal caso ha riferito che il franchise di Need for Speed ritornerà al suo precedente sviluppatore, ovvero Criterion Games che si dedicherà ai futuri titoli della serie. EA Goteborg ha in programma di focalizzarsi come un hub di ingegneria che supporterà lo sviluppo nel portafoglio dell’azienda. In seguito vi mostriamo le dichiarazioni da parte di Electronic Arts.

Dichiarazione

“L’esperienza ingegneristica nel nostro team di Göteborg, alcuni dei quali sono architetti del motore Frostbite, è vitale per alcuni dei nostri progetti in corso e rimarranno con questo incarico.”

Secondo le dichiarazioni di Electronic Arts , circa trenta membri di Ghost Games sono a rischio dal punto di vista lavorativo, infatti spera di trasferire lo staff creativo a Criterion Games.

“Al di fuori degli ingegneri e di quelli che prevediamo di trasferire ad altre posizioni, ci sarebbero altri 30 dipendenti a Göteborg e speriamo di inserire il maggior numero possibile di loro in altri ruoli nell’azienda,”

Ricordiamo che Criterion Games è ben noto per aver sviluppato titoli della serie Burnout, Need for Speed: Hot Pursuit (2010), Need for Speed: Most Wanted (2012), e collaborato per la creazione di Star Wars: Battlefront (missione VR), Star Wars: Battlefront II e Battlefield V.

Electronic Arts è entusiasta nel riconsegnare il franchising di Need for Speed a Criterion Games e afferma:

“Con una forte storia e passione per i giochi di corse e la visione di ciò che possiamo creare, il team Criterion porterà Need for Speed ​​nella prossima generazione di console”

Che ne pensate del ritorno del brand sotto la super visione di Criterion Games? Se avete l’intenzione di recuperare l’ultimo capitolo della serie vi lasciamo la nostra recensione per farvi un’idea più chiara del prodotto.

Per restare aggiornati su ogni novità del mondo videoludico e non, continua a seguire il sito web di Game-eXperience e i nostri canali social.

Commenti