Game Experience
LIVE

EA Play Live 2021 | Recap

Durante la giornata di ieri abbiamo asssistito alla presentazione di Electronic Arts. EA Play Live va a chiudere un’estate di annunci decisamente interessante, approfondendo ed ampliando un parco titoli che va a popolare sia il 2021 che il 2022, ponendo Electronic Arts come uno dei publisher più importanti dell’industria del videogioco, con buona pace dei detrattori. 

Dirt Legends EA Play Live

EA Play Live si è sempre posto come un evento estivo piuttosto leggero, una carrellata di informazioni riguardanti i titoli Electronic Arts più importanti con approfondimenti ed interviste spesso tediose e poco ritmate. Quest’anno Electronic Arts ha voluto ingranare una marcia diversa proponendo un evento più movimentato. Alleggerito dal peso di Fifa 2022, presentato separatamente, EA Play Live ha dunque assunto un carattere più deciso, permettendo finalmente ad Electronic Arts di mostrare un ventaglio di titoli che va a coprire diversi generi. Si parte subito a tutta velocità con la presentazione di GRID Legends, l’acquisizione di Codemasters comincia a dare i  suoi frutti e dopo l’ottimo F1 2021 un nuovo capitolo della serie GRID andrà a popolare le fila dei racing games di Electronic Arts. Nessuna data per GRID Legends fatta eccezione per un generico “2022” in coda ad un trailer profondamente legato all’aspetto “narrativo” del titolo. Il carattere di GRID Legends sembra essere legato alla competizione feroce tra i piloti ed alle vicende che li coinvolgono dentro e fuori dal circuito. Un taglio narrativo sicuramente più rifinito, figlio probabilmente di Braking Point in F1 2021 e secondo step di un percorso di ristrutturazione nella filosofia di Codemasters. Il trailer non ha mostrato nulla di particolare e sicuramente non ci sono gli elementi per poter portare a bordo un’anteprima degna del suo nome ma sicuramente terremo d’occhio il lavoro di Codemasters. 

Apex Legends EA Play Live

Lasciamo i circuiti adrenalici di GRID Legends per spostarci, a proposito di leggende, su Apex Legends ed in particolare sulla presentazione ufficiale di Seer, la nuova leggenda in arrivo per il Battle Royale free to play targato Respawn Entertainment. Seer arriverà insieme ad Emergence, il nuovo aggiornamento di Apex Legends, il 3 Agosto 2021, una data dunque vicinissima che ci permetterà di apprezzare al meglio il nuovo ricognitore, esplorandone le varie abilità. Seer va a posizionarsi sulla stessa fascia di Bloodhound, un ricongnitore capace di individuare i nemici grazie a varie abilità relative al tracciamento. Per vedere Seer in azione bisognerà attendere il 26 Luglio, data del gameplay reveal. 
Il Battle Royale di Respawn Entertainment continua dunque a crescere ritagliandosi un posto in EA Play Live per il terzo anno consecutivo. Oltre all’arrivo di Seer, Emergence segnerà inoltre l’arrivo delle Arene Classificate, una versione più competitiva delle Arene introdotte qualche mese fa. 

Lost In Random EA Play Live

EA Play Live è stato inoltre teatro per i titoli EA Originals con un focus particolare su Lost in Random, un nuovo adventure davvero interessante che mischia componenti Action con fasi strategiche. Un carattere forte ed un taglio artistico quasi Burtoniano conferiscono a Lost in Random un valore aggiunto non da poco. Durante la presentazione è stato mostrato un piccolo assaggio del sistema di combattimento, punto cardine della produzione e sono stati delineati i primi tratti della storia, Lost in Random. Il punto più interessante della presentazione è stato quello in cui veniva spiegato il “Dice Battle” ovvero una meccanica fondamentale del sistema di combattimento che permette alla protagonista, attraverso un lancio di dadi, di sfruttare diverse abilità ottenibili durante il gioco. Tutto sembra essere legato alla casualità, il lancio dei dadi ha infatti un impatto molto forte sia sulla narrativa del titolo che sul suo gameplay, una meccanica sicuramente innovativa che riesce a dare al titolo quel tocco di freschezza capace di elevare Lost in Random ad una piccola gemma. La data di uscita è anch’essa abbastanza vicina, 10 Settembre 2021. A chiudere la parabola di EA Originals troviamo anche la seconda stagione di Knockout City, disponibile dal 27 Luglio 2021. La nuova stagione, chiamata “Zuffa al Cinema” porterà con sé una nuova mappa, nuove ricompense e diversi contenuti. Non possiamo dire che Knockout City sia stato accolto calorosamente dal pubblico e, nonostante si tratti di un titolo decisamente divertente, la popolarità del gioco è ai minimi storici già a pochi mesi dalla sua uscita, costringendo EA a cambiare strategia sulla distribuzione del titolo e rendendolo Free to Play fino al livello 25. Una mossa decisa che, in concomitanza con l’arrivo della stagione 2, potrebbe far crescere l’interesse dei giocatori. 

Battlefield Portal EA Play Live

EA Play Live procede spedito e si passa dunque a Battlefield 2042 ed al reveal di una delle due modalità “segrete”. Stiamo parlando di Battlefield Portal, una nuova modalità che permetterà ai giocatori di creare nuove modalità e partite sfruttando elementi appartenenti all’intera saga. Una sorta di fucina 2.0 che permetterà ai giocatori di creare contesti completamente inediti scegliendo tra un ventaglio incredibilmente vasto di opzioni e personalizzazioni. Battlefield Portal propone infatti una raccolta di mappe provenienti da tutti i capitoli della serie, si tratta inoltre di una funzione esterna al gioco, accessibile da browser. Battlefield Portal permetterà ai giocatori di creare non soltanto delle modalità basate sulle mappe ma anche sui soldati, mezzi e condizioni atmosferiche. Una sfida tra soldati tedeschi della seconda guerra mondiale su carri armati contro una manciata di soldati “moderni” armati di droni su Operation Firestorm? Per Battlefield Portal non c’è problema. 
Una mossa davvero interessante da parte di DICE ed Electronic Arts che avvicinerà sicuramente la community e permetterà a Battlefield 2042 di crescere anche fuori dal campo di battaglia. 

Dead Space Remake

Siamo giunti al momento conclusivo, sicuramente il reveal più atteso e rumoreggiato degli ultimi giorni, Dead Space. L’annuncio di Dead Space Remake è stato sicuramente il punto più alto dell’evento, una presentazione decisamente stringata attraverso un Teaser Trailer poco eloquente ma comunque di grandissima risonanza. Electronic Arts torna sui suoi passi e ripropone un remake strutturale di uno degli horror più amati della generazione Xbox 360/PS3, ricostruendo da zero l’intero gioco e riadattandolo alle meccaniche più moderne. Dead Space Remake arriverà su PS5, Xbox Series X|S e PC ma non si ha ancora una data (o un anno di rilascio) ufficiale. Non trattandosi di una comune rimasterizzazione del titolo ma di un vero e proprio remake è normale che i tempi di lavorazione siano più lunghi, non ci resta che attendere novità e magari un gameplay trailer più strutturato per capire fino a dove si sono spinti gli sviluppatori. 

Così si conclude l’EA Play Live 2021, un evento ricco di contenuti che hanno dipinto Electronic Arts come un publisher poliedrico capace di approcciarsi verso diversi generi con semplicità. Dai Racing games agli sparatutto, horror ed Adventure fino ai titoli più competitivi e con un occhio di riguardo per gli sport, niente male. A discapito del reveal di Dead Space ho trovato in Lost in Random il mio personale “best of the show”, un titolo dal carattere forte che ha catturato la mia attenzione. 
EA Play Live 2021 è stato sicuramente un evento interessante, lontano dalla fanfara classica degli anni scorsi, un passo in avanti deciso che tuttavia lascia spazio ad alcune perplessità. Tra i grandi assenti è infatti impossibile non citare Bioware con Mass Effect e Dragon Age ma anche la stessa Respwan che continua a limitarsi a fare il compitino su Apex Legends, ci saremmo aspettati novità su Titanfall mentre sappiamo che Star Wars verrà ripreso l’anno prossimo con il seguito di Jedi of The Fallen Order.  

A questo punto non ci resta che aspettare l’uscita di titoli come Lost in Random, Battlefield 2042 per toccare con mano la proposta di Electronic Arts per il 2021, una proposta sicuramente valida che va a rimpolpare un anno altrimenti scarno di uscite. 

Articoli correlati

Alessandro Di Liberto

Alessandro Di Liberto

Cresciuto a pane, Pink Floyd e videogames, Alessandro è il tipo di videogiocatore che riuscirebbe a far spuntare notifiche di obiettivi e trofei anche su un Sega Master System. Non esiste nel continente persona più adatta a rivelarvi tutti i segreti dei vostri titoli preferiti. Assicuratevi solo di portare con voi dei calendari di ricambio nel caso in cui gli chiediate di provare giochi che presentano instabilità nel multiplayer, bug e glitch.

Condividi