Prima e imponente conferenza di questo E3 2019, lo showcase di Microsoft aveva tutte le potenzialità per far spostare tutti gli equilibri del settore in favore della grande X. L’assenza di competitor storici doveva essere l’occasione per tornare sulla cresta dell’onda, invece si è optato per una strategia decisamente più cauta, forse proprio perché l’early adopting in passato ha causato più danni che altro. Per questo la conferenza Xbox di quest’anno non portato con sé molte sorprese ma piuttosto tutta una serie di conferme. E Keanu Reeves.

Si parte subito con Outer Worlds di Obsidian, che con un trailer abbastanza fuori di testa ci mostra l’incredibile universo barocco fantascientifico del gioco, senza però rivelare più del dovuto. Il gioco uscirà il 25 Ottobre 2019 su PC, Xbox One e Playstation 4. Grande attesa ed entusiasmo si erano generati attorno all’acquisizione da parte di Xbox di Ninja Theory, che è tornata sul palco dell’E3 con il suo nuovo titolo, Bleeding Edge. Si tratta di un PvP online quattro contro quattro dove i giocatori si sfidano in arene in maniera non dissimile a quanto già visto in For Honor. Per saperne di più bisognerà attendere l’alpha privata il 27 Giugno 2019. Ori Will of Wisp è stato l’annuncio successivo, non tanto per la rivelazione quanto per aver mostrato finalmente la data d’uscita. Le avventure di Ori torneranno infatti l’11 Febbraio 2020 per PC e Xbox One, e con l’occasione è stato mostrato un trailer che pone l’enfasi sulle bossfights del gioco, ancora più spettacolari, impegnative e magistralmente disegnate.

A seguire è con grande sorpresa è stato rinvenuto il nuovo progetto di Mojang, gli autori di Minecraft. Sempre ambientato nell’universo del gioco più diffuso della storia, Minecraft Dungeons trasforma il titolo in un action RPG isometrico sullo stile di Diablo, con tanto di cooperativa a quattro giocatori online. L’idea è davvero interessante e quanto visto dal breve trailer sembra anche abbasta frenetico e divertente, mantenendo sempre lo stesso stile “cubettoso” che ha reso famoso Minecraft. L’uscita è prevista per primavera 2020.

Dopo una breve presentazione sui numeri di Xbox da parte di Phil Spencer si passa ad un trailer esteso di Star Wars Jedi: Fallen Order, sulla falsariga di quanto già visto durante la conferenza EA, segno della continua partnership tra le due case americane. L’altra sorpresa riguarda una nuova IP di cui sappiamo veramente pochissimo, se non il pesante nome che porta e la sua ambientazione: The Blair Witch. Un gioco che da quanto mostrato potrebbe ricordare ai più Outlast di Red Barrels, sia per il genere horror sia per l’uso massiccio della telecamera come parte integrante del gameplay, ma per il resto brancoliamo nel buio. Altro indizio, la data d’uscita è fissata per il 30 Agosto 2019.

Il punto più alto di questo E3 2019 e probabilmente degli ultimi 5 anni si è toccato subito dopo, quando un nuovo trailer di Cyberpunk 2077 è servito ad introdurre la collaborazione di Keanu Reeves con CDProjekt RED all’interno del gioco. Successivamente la sala è esplosa in un boato e standing ovation quando l’attore in carne ed ossa si è presentato sul palco, annunciando anche la data d’uscita del gioco, ovvero il 16 Aprile 2020. È tutto vero, signore e signori.  Dopo un’emozione del genere, la conferenza è proseguita presentato una serie di titoli di minore impatto ma non per questo meno interessanti, come Spiritfarer, una specie di platform cartoon molto simile a Terraria nelle meccaniche, il ritorno di Battletoads con cooperativa a 3 giocatori anche in locale e RPG Time The Legend of Wright, un titolo artisticamente superbo ed originale che mischia diversi generi.

A seguito della classica carrellata Indie tipica di Xbox, utile a mostra gli sforzi del team ID@Xbox, è stato presentato finalmente il nuovo Gamepass per PC, che porta sui computer l’abbonamento Gamepass con tutta una serie di titoli inediti, come ad esempio la Master Chief Collection con Halo Reach. Ottima notizia per gli appassionati, se non contiamo anche la presentazione del Game Pass Ultimate, che comprende a 15 euro al mese il game pass sia per PC che Xbox e il live. Un’offerta decisamente allettante, per un quantitativo di giochi potenzialmente infinito.  L’altro nuovo titolo mostrato è il nuovo e spettacolare Flight Simulator, realizzato con tutte le ultime tecnologie in grado di replicare alla perfezione tutti gli aeroporti e le città del pianeta. Il risultato mostrato con l’engine di gioco è davvero sorprendente e non vediamo l’ora di approfondire. Con l’occasione è stato confermato anche l’arrivo su PC della Definitive edition di Age of Empires 2, operazione analoga a quella del primo capitolo realizzata 2 anni fa, con tanto di risoluzione 4K e una nuova campagna in arrivo, l’ascesa del Khan, previsto il tutto per autunno 2019.

Dopo aver rivelato anche di essere al lavoro su Wasteland 3 Colorado, di cui però sappiamo ancora pochissimo, il team Xbox ha annunciato l’ingresso nella sua grande famiglia di Double Fine Production, con tanto di Tim Schafer sul palco a presentare il trailer di Psyconauts 2. Che Brutal Legends 2 sia il prossimo passo? Un sussulto ha scosso i nostri cuori quando sullo schermo successivamente è compreso l’incipit di qualsiasi film di Star Wars, ma era rivelatore di Lego Star Wars Skywalker Saga, in uscita nel 2020 e comprenderà tutti e nove gli episodi canonici.

Prima vittima dei leak che hanno colpito Bandai nei giorni precedenti, Dragon Ball Project Z è stato finalmente rivelato per quello che è, ovvero Dragon Ball Kakarot, action rpg che ripercorrerà tutte le battaglie più famose di Goku, in arrivo nei primi mesi del 2020. A seguire sono stati rivelati 12 Minutes, nuovo lavoro di Annapurna in cui saremo intrappolati in un loop temporale estremamente inquietante, e Way to the Woods, un titolo decisamente poetico all’apparenza, dove interpreteremo una coppia di cervi che vagano in un mondo da cui sembra siano scomparsi tutti gli esseri umani per una catastrofe non ben precisata.

Una delle delusioni maggiori l’abbiamo vissuta con Gears of War 5, dove solo un breve filmato ha mostrato una Kait in conflitto con le pesanti eredità del suo passato e il suo presente, ma nulla di più. Nonostante tutto l’uscita del gioco è molto più vicina di quanto si pensi, dato che arriverà sugli scaffali il 10 Settembre 2019. Durante questi mesi è prevista una beta PvP il 17 Luglio, mentre nel periodo della Gamescom, la penultima settimana di agosto, un’altra beta per la modalità Orda. Sul finire The Coalition ha voluto anche introdurre una nuova modalità Escape, dove tre giocatori dovranno cooperare per far riuscire a piazzare una bomba e scappare in una mappa piena zeppa di nemici controllati dall’IA.

Confermata anche la serie 2 del nuovo Pad Elite, ancora più personalizzabile, per il prezzo di 180 dollari al lancio previsto per il 4 di Novembre. A seguire un nuovo trailer di Dying Light 2, il nuovo capitolo del survival horror zombie con meccaniche parkour e interazione sociale che va a modificare le stesse fondamenta dell’ambientazione, di cui scopriamo solamente però che il protagonista è già infetto. Grande riscontro invece per il successivo annuncio che riguardava il nuovo DLC di Forza Horizon 4, Lego Speed Champions. I mattoncini più famosi della storia fanno squadra con Forza Horizon per permetterci di costruire i nostri bolidi e farceli guidare in piste completamente fuori di testa, il tutto a partire dal 13 Giugno 2019. A proposito delle uscite imminenti, è stato rilasciato proprio oggi il nuovo DLC di State of Decay 2, Heartland, dove avremo due nuove storie con due protagonisti diversi,

Continua poi l’intesa tra Xbox e il mondo dei videogiochi orientale, grazie all’arrivo per la prima volta in occidente e su console Microsoft e PC di Phantasy Star Online 2, con tutti i DLC, completamente free to play, il tutto per la primavera del prossimo anno. Davvero un’ottima notizia per gli amanti del MMORPG orientale più amato e giocato. Ma non finisce qui, perché è in arrivo anche Crossfire X, l’FPS gratuito più giocato in Asia arriverà per la prima volta in Occidente, sempre grazie a Microsoft e gli sforzi di Smilegate, nel 2020.

L’altra vittima dei leak dei giorni scorsi è stato Tales of Arise, nuovo capitolo della serie Tales of, con un motore grafico finalmente all’altezza dell’incredibile gameplay di cui si fregia, anche questo in arrivo nel 2020 anche su console Xbox, mentre l’annuncio successivo ci ha mostrato un nuiovvo trailer di Borderlands 3, con tutti i quattro nuovi personaggi e confermando la data d’uscita al 13 Settembre 2019.  Ultima leak, a cui davvero avremmo voluto assistere per la prima volta durante la conferenza, è stto Elden Ring, il nuovo gioco di From Software con la collaborazione di George RR Martin, autore delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco. Solo un breve trailer per mostrarci lo stile dark e barocco tipico dello studio Giapponese, che stavolta sembrerebbe ambientare tutto in una sorta di medioevo fantasy celtico.

Sul termine della conferenza è stato fatto un piccolo accenno a Porject xCloud, il servizio di streaming di Microsoft che dovrebbe fare concorrenza a Google Stadio, sfruttando la rete delle console per trasmettere su tutti i dispositivi che desideriamo. Avremmo voluto saperne molto di più, ma si è passato immediatamente a parlare di Xbox Project Scarlett, la nuova console di prossima generazione, di cui sappiamo sicuramente che sarà 4 volte più potente di Xbox One X, viaggerà sui 120 FPS ed è pensata come ambiente unico ed integrato su ogni dispositivo. La data d’uscita è stata anche fissata per fine 2020, e la sua killer app sarà nientedimeno che Halo Infinite. Il marchio storico di Xbox sarà destinato a spingere in alto le vendite della nuova console, esattamente come successe al primo capitolo della serie. Anche qui, la presentazione di Microsoft ci lascia con l’amaro in bocca, dato che oltre ad un breve filmato della spettacolare grafica di gioco dove vediamo un Master Chief recuperato nello spazio e che scopre della sconfitta delle forze dell’UNSC, non sappiamo null’altro. Davvero troppo poco per gridare di gioia, figuriamoci al miracolo.

Commenti