Il PC Gaming Show, la conferenza dedicata al mondo del gaming su PC, di solito è una delle conferenze meno considerate fra quelle che si tengono ogni anno all’E3 di Los Angeles, ma quest’anno ha riservato delle sorprese inaspettate che meritavano di attenzione. Nel nostro recap vi riportiamo tutte le decine di annunci che sono stati fatti durante la conferenza.

Il primo titolo mostrato è stato SatisFactory, sviluppato da Coffee Stain già noti per Goat Simulator, un gioco in prima persona con una forte componente gestionale dove interpreteremo un ingegnere atterrato su un pianeta alieno che deve creare una grossa macchina necessaria ad uno scopo misterioso: un nuovo punto di vista per il genere gestionale.
Neo Cab è un gioco dalle tinte retrowave dove impersoniamo Lina, l’ultima tassista umana in un mondo cyberpunk: in quello che gli sviluppatori definiscono un “survival emotivo” il nostro obiettivo sarà quello di portare a termine le corse assegnate ed allo stesso tempo mantenere la nostra umanità tramite i dialoghi con i passeggeri che possono farci variare l’umore.
Mavericks: Proving Grounds è stato il primo di tre ballte royale presentati nel corso di questa conferenza, anche se il titolo si distingue per l’ambizioso obiettivo preposto: si tratta del primo massive battle royale con sessioni di gioco che includeranno fino a 1000 (mille!) giocatori. Non si sa se questo sia un bene o renderà le partite difficili da giocare, in ogni caso la beta del gioco verrà presta aperta così potrete provare con mano il titolo.

The Forgotten City nasce come mod di Skyrim, ma solo durante questa conferenza è stato presentato come titolo standalone: si tratta di un gioco in prima persona in cui il giocatore proiettato in una antica città romana dovrà risolvere dei puzzle per poterne uscire.
Star Control: Origins è invece il ritorno di una saga di strategici spaziali degli anni ’90: nei panni del capitano di una nave dovremo difendere la Terra dall’attacco di una razza aliena nota come Scryve.
Hunt: Showdown è il già rilasciato (tramite accesso anticipato) PvP di Crytek e durante la conferenza lo sviluppatore ha annunciato tramite trailer che il gioco riceverà nuovi contenuti fra i quali nuove armi e nemici. Arkangel Hellfire è un FPS PvP con i mecha e con mappe ampie e distruttibili che sarà compatibile anche con la realtà virtuale.

Un’ampia parentesi è stata dedicata a Warframe per parlare sia del Tennocon, la Convention dedicata ai fan del gioco, che della sua prossima espansione chiamata The Sacrifice. Uno degli annunci più roboanti della conferenza è stato fatto da SEGA, il publisher giapponese che negli ultimi anni sta investendo anche su un mercato che ha a lungo ignorato quello PC: nei prossimi mesi 5 titoli verranno resi disponibili su computer e sono Yakuza 0, Yakuza Kiwami, Valkyria Chronicles 4, la remastered dei primi due Shenmue e Shining Resonance: Refrain, tutti in uscita entro la fine del 2018. È stato poi il turno di TripWire, il team di sviluppo di Killing Floor che ha avuto modo di fare un paio di annunci: il primo riguarda l’uscita di una grossa espansione proprio per Killing Floor 2 chiamata The Summerside Show che includerà nuove armi, nuove mappe e nuovi nemici. Il secondo è Maneater, un nuovo titolo che ci mette nei panni di uno squalo intento a divorare ogni forma di vita sul nostro tragitto, comprendente anche di una modalità multiplayer.

Untitled Publisher è un nuovo publisher che ha mostrato tre titoli nuovi: Bravery Network Online, un RPG con un comparto artistico in stile cartoon, Morningstar che ricorda un incrocio fra Harvest Moon e The Stanley Parable, e Overwhelm, un Metroidvania 8bit disponibile già da oggi.

Jurassic World Evolution è il già annunciato titolo di Frontier Development, sviluppatori di Elite: Dangerous, ispirato al famoso franchise: si tratta di un gestionale nel quale dovremo chiaramente curare l’intero parco di divertimento dedicato ai dinosauri e gestire le varie zone in maniera che il parco sia perfettamente equilibrato e le specie sopravvivano. La data di uscita del gioco è il 12 luglio.
Stormland è stata un’altra piacevole sorpresa per questo E3: sviluppato da Insomniac in esclusiva per Oculus Rift, in questo gioco dovremo interpretare un androide risvegliatosi in un mondo avvolto dalla natura selvaggia, con fasi di eplorazione e di shooting che paiono veramente ben fatte.
Night Call è un titolo in bianco e nero ambientato a Parigi che ci mette nei panni di un tassista, un titolo story-driven basato su dialoghi a scelta multipla con i passeggeri del taxi (un po’ come il già citato Neo Cab)

Sable è il titolo che ci ha colpito di più dal punto di vista visivo, non per l’elevato comparto tecnico ma per il sublime stile artistico ispirato al fumetto franco-belga ed all’animazione giapponese dello studio Ghibli. Star Citizen ha fatto la sua apparizione mostrandosi in un nuovo trailer ed annunciando l’uscita dell’alpha 3.2, ma il gioco è ancora privo di data d’uscita. È stato poi mostrato Just Cause 4, ponendo l’attenzione su tutte le caratteristiche della versione PC: il motore Apex dovrebbe garantire su PC una discutibilità ambientale mai vista prima. Due titoli relativi al brand di The Walkoing Dead sono stati mostrati: il primo è il gioco di Overkill, un survival horror che mostra delle meccaniche di gioco molto similari a Left 4 Dead, un cooperativo dove si affrontano ordate di zombie in ambienti ostili, il secondo è l’ultimo capitolo della fortunata serie di Telltale che dovrebbe mettere la parola fine all’avventura di Clementine. Don’t Starve riceverà una nuova espansione chiamata Hamlet, mentre Nolla Games ha presentato Noita, un action roguelike in pixelart con ambienti distruttibili dove ogni pixel viene calcolato in real time, mostrando quindi bellissimi effetti durante le esplosioni di parte dello scenario. Two Point Hospital è un gestionale che ricorda moltissimo il famoso Theme Hospital, ma mostra un livello di umorismo molto più accentuato. Realm Royale è invece il secondo Battle royale della conferenza, annunciato da Hi-Rez Studios e realizzato con lo stesso motore e stile artistico del loro titolo più noto, Paladins.

Ooblets è un titolo annunciato l’anno scorso (che provammo agli ID@Xbox), un gioco dai colori pastello che mischia elementi che ci hanno ricordato Animal Crossing alle battaglie in stile Pokémon. Anno 1800 è il nuovo titolo della serie di gestionali di Ubisoft e BlueMoon: ve ne parlammo l’anno scorso in occasione della Gamescom e durante questa conferenza abbiamo potuto vedere il nuovo trailer di questo promettente titolo. Rapture Reject è stata la vena comica della conferenza: si tratta del gioco di Cyanide & Happiness, il famoso webcomic americano, un bttle royale con telecamera isometrica ed una quantità di humor nero dissacrante. Infine l’ultimo titolo mostrato è il nuovo trailer di Hitman 2 dove l’agente 47 tornerà più letale ed armato che mai, con un ventaglio sempre più vasto di modi per affrontare le situazioni.

Commenti