Game Experience
LIVE

Dragon Age: Absolution, annunciata ufficialmente la serie animata di Netflix

La serie sarà disponibile a fine anno.

Electronic Arts e BioWare hanno preso parte alla Geeked Week 2022 per annunciare ufficialmente Dragon Age: Absolution, serie animata dedicata ovviamente alla celebre serie di giochi di ruolo del team di sviluppo americano, pronta a debuttare in esclusiva su Netflix a partire dal mese di dicembre di quest’anno.

Questa nuova serie di animazione è nata in collaborazione con BioWare (creatori del pluripremiato franchise di videogiochi DA), Absolution è ambientato a Tevinter e presenterà al suo interno tutta una serie di nuovi personaggi ispirati alla storia di Dragon Age, tra cui elfi, maghi, cavalieri, Qunari, Templari Rossi, demoni e altre sorprese speciali. Ulteriori dettagli saranno annunciati.

A fine anno gli abbonati a Netflix potranno gustarsi Dragon Age: Absolution

Questo importante annuncio è stato sublimato da un reveal trailer che potete vedere qui sotto, buona visone:

In attesa di avere ulteriori informazioni su Absolution, vi ricordiamo che la serie di videogiochi Dragon Age ha debuttato nel 2009, con il pluripremiato franchise di videogiochi che permesso al pubblico di poter vivere tante storie emozionanti ed ammalianti in quel del mondo di Thedas.

La narrativa dei vari capitoli della serie ha quindi proposto personaggi indimenticabili e luoghi bellissimi e mortali da scoprire. Inoltre è bene ricordare come il prossimo titolo della serie, denominato Dreadwolf, sarà secondo BioWare “un’esperienza incentrata sul giocatore singolo che si basa ulteriormente su questa incredibile avventura”. Cliccate al seguente link per gustarvi tutte le informazioni svelate di recente dal team di sviluppo americano.

dragon-age-absolution
Fonte: YouTube

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Videogioco praticamente da sempre, con il desiderio inesauribile di vivere fantastiche avventure in mondi affascinanti, potendo in questo modo assaporare quella splendida sensazione di libertà che mi è stata preclusa nella vita reale. E poi diciamocelo chiaramente: videogiocare su una sedia a rotelle è decisamente comodo!

Condividi