NOTIZIE

Detroit Become Human: pretesa la rimozione delle scene con abusi minorili

Il nuovo videogame di Quantic Dream è al centro della bufera a causa dei contenuti troppo forti. In particolare le parti incriminate di Detroit Become Human riguardano una scena di violenza domestica.

Todd, il padre di Alice, depone sul letto la bambina senza vita dopo averla picchiata a morte con la cintura. “È tutto finito. Papà non è più arrabbiato” è la frase conclusiva con la quale il filmato termina. Inoltre è stata mostrata un’altra scena in cui la ragazzina è terrorizzata dal sua presenza.

In questo frangente il giocatore assumerà il controllo dell’androide Kara con il quale potrà difendere Alice contro gli attacchi del padre.

Childline, l’associazione inglese contro la violenza minorile, ha espresso chiaramente il suo dissenso verso questi contenuti. Il fondatore Dame Esther Rantzen ha chiesto che queste sezioni del gioco vengano rimosse o addirittura propone la cancellazione del gioco.

La risposta dal produttore David Cage non ha tardato ad arrivare. Detroit Become Human non è un titolo a favore degli abusi domestici. La sceneggiatura infatti viene descritta come “una storia meravigliosa che colpirà i videogiocatori”.

Infine ha dichiarato che argomenti importanti come questo dovrebbero essere trattati nei videogame.

Detroit Become Human uscirà nel 2018 in esclusiva su PlayStation 4.

Visita la nostra sezione Video per scoprire tutti i trailer di gioco più recenti!