Game Experience
LIVE

Destiny 2: La Regina dei Sussurri riceve un nuovo trailer dedicato al Tronomondo di Savathûn

Savathûn trama nell'ombra ai danni dei Guardiani.

Bungie ha deciso di pubblicare un nuovo trailer di Destiny 2: La Regina dei Sussurri, filmato questo dedicato interamente al Tronomondo di Savathûn, luogo carico di avversità di vario tipo che i Guardiani saranno costretti ad esplorare così da cercare ancora una volta di tutelare la Luce in quella che appare ormai come una lotta eterna contro la terrificante Oscurità.

Il Tronomondo di Savathûn è quindi un luogo ancestrale decisamente pericoloso, letteralmente dominato dalla progenie della Regina dei Sussurri, l’Alveare e dai Cavalieri dell’Alveare, personaggi armati di uno scudo e degli Spettri. Come se non bastasse questa nuova ambientazione, la nuova espansione ad opera del team di sviluppo americano includerà anche nuovo arco narrativo, delle nuove armi come la nuova tpologia Glaive ed altre sorprese ancora.

A questo punto non perdete altro tempo e gustatevi il nuovo trailer dedicato a Destiny 2: La Regina dei Sussurri qui sotto, con tanto di descrizione ufficiale, qui sotto:

Il contorto tronomondo di Savathûn rivela corruzione, splendore e un fragile equilibrio di potere. Dalle fondamenta del suo scintillante palazzo alle nodose radici delle zone paludose, è qui che Savathûn cela i suoi segreti. Lotta per la verità e scopri che in questo posto i misteri coinvolgono sia la Luce che l’Oscurità.

A questo punto non ci resta che darvi appuntamento ai prossimi giorni, con Bungie che rivelerà ulteriori informazioni in medito a quest’attesa espansione del gioco.

Vi ricordiamo infine che Destiny 2: La Regina dei Sussurri sarà disponibile il 22 febbraio 2022 su PlayStation 5, Xbox Series X|S, PC, PS4, Xbox One ed anche su Google Stadia.

Fonte: YouTube

Articoli correlati

Alberto Rossi

Alberto Rossi

Nasco Nintendaro grazie al Super Nintendo per poi subìre la seduzione d'altri lidi, con monoliti neri e croci verdi. Per fortuna che ancora una volta arrivò Navi a dirmi: "Ehy listen..."

Condividi