Image default
ARTICOLI NINTENDO PC RECENSIONI

Creepy Tale | Recensione

Creepy Tale, è un gioco di puzzle a scorrimento laterale, in cui è la trama e l’atmosfera a farla da padrone. Immagina di camminare attraverso una fitta foresta con quello che sembra essere tuo fratello, raccogliendo funghi. È buio, l’atmosfera è inquietante ma conosci bene l’area. Che cosa può andare storto? E poi, all’improvviso, il nostro compagno di avventure viene attratto da una farfalla luminosa, la insegue, l’atmosfera diventa ancora più inquietante e qualcosa non va. È troppo silenzioso: l’unico suono proveniente dalle foglie che scricchiolano sotto i tuoi piedi. Ti giri e tuo fratello viene catturato da creature oscure e terrificanti. E così inizia Creepy Tale del team Deqaf Studio e così inizia la nostra recensione. 

Creepy Tale recensione

È un inizio piuttosto cupo, ma effettivamente l’intera storia è oscura, strana e inquietante. Le creature che si nascondono nell’ombra sono bizzarre e vogliono catturarti per il loro padrone. Fin dall’inizio ci sentiremo soli e intrappolati con queste pericolose creature, dovremo essere intelligenti e creativi per superarli e trovare e liberare nostro fratello. L’ambiente e l’atmosfera generale di Creepy Tale sono, infatti, i veri punti di forza. Verremo attratti dal mondo di gioco grazie anche alla grafica che è in qualche modo affascinante e terrorizza allo stesso tempo, insieme a suoni e musica ambientali che aggiungono magnificamente al senso di intrighi e suspense. Il senso di terrore purtroppo però, non dura a lungo, dopo i tuoi primi incontri con le creature nella foresta, ogni fattore di paura scompare presto: non è aiutato dal fatto che ci sono pochissime conseguenze per la morte, ricomincerai a pochi metri da dove sei morto, con la nuova conoscenza di non ripetere più lo stesso errore. 

Mentre il giocatore si trascina sempre più in profondità nei boschi, si trova di fronte a una serie di enigmi che devono essere completati per avanzare nella prossima area e, lungo la strada, si imbattono in creature fantastiche e terrificanti. Gli enigmi di Creepy Tale possono essere frustranti a causa della mancanza di segnali visivi. Il gioco, infatti, richiede di raccogliere oggetti senza mostrare espressamente quali oggetti possono essere presi, il che porta inevitabilmente a vagare più volte nello stesso punto. Una volta raccolti tutti gli oggetti richiesti, i puzzle a volte possono sembrare anche ben realizzati, ma durante il processo di risoluzione, la frustrazione derivante dalla raccolta di oggetti dissipa qualsiasi senso di realizzazione. Anche il level design può rendere problematico il completamento del puzzle: alcune porte sono troppo vicine agli oggetti con cui il giocatore deve interagire. Questo è solo un problema che si presenta effettivamente alcune volte durante il gioco, ed è piuttosto fastidioso, specialmente quando la sezione di gameplay richiede al giocatore di agire rapidamente.  

Creepy Tale recensione

Il secondo grande difetto di Creepy Tale è sicuramente la sua brevità (circa due ore). Proprio quando siamo nel pieno del gioco e dell’atmosfera il gioco arriva alla conclusione, è un peccato che gran parte di quel tempo sia passato a sbirciare, cercando di capire cosa fare dopo. Gli enigmi sono un vero svantaggio, togliendo la capacità del giocatore di godersi davvero l’atmosfera e il valore artistico.

Related posts

Caricamento...