Control: disponibile il video-analisi di Digital Foundry per tutte le console

Diamo un'occhiata a come se la cava il gioco sulle varie console di Sony e Microsoft!

Control è disponibile all’acquisto da un paio di giorni ormai ed è stato particolarmente apprezzato da parte della stampa videoludica specializzata.

Era poi solo questione di tempo prima che quelli di Digital Foundry pubblicassero un loro nuovo video-analisi, ovviamente dedicato al nuovo titolo d’azione di Remedy Entertainment.

Innnazitutto, secondo i ragazzi della rubrica tecnologia, il gioco gira brillantemente su console anche su PC si raggiunge un livello decisamente maggiore, soprattutto grazie all’implementazione del DXR Ray Tracing all’interno del motore grafico Northlight, il quale si è evoluto a dovere per l’occasione. Ricordiamo infatti essere lo stesso engine di Alan Wake e Quantum Break.

Similmente a Quantum Break, dunque, il gioco offre su Xbox One standard una risoluzione base a 720p con una tecnica di ricostruzione temporale che comunque regala all’immagine di gioco una maggior nitidezza e pulizia.

Su PlayStation 4 standard abbiamo la stessa identica tecnica ma con una risoluzione di partenza di 900p, mentre su PlayStation 4 Pro si parte dai 1080p. Per quanto riguarda invece Xbox One X, il titolo offre una risoluzione base di 1440p che arriva a un quasi 4K sempre grazie alla tecnica di temporal super-sampling in questione.

Alcuni elementi di schermo, come ad esempio l’onnipresente grana da pellicola, sono legati alla risoluzione base del gioco dunque è possibile notare queste differenze grafiche tra una console e l’altra molto facilmente.

La versione più fluida per quanto riguarda il frame-rate è legittimamente quella per Xbox One X, ma anche PlayStation 4 Pro riesce a risolvere i problemi di stabilità presenti sulle versioni base del gioco. Infatti, nei suoi momenti peggiori il gioco per le piattaforme standard riesce a calare fino a 10 fps, anche se su One abbiamo una situazione leggermente migliore di PS4.

Altre problematiche sono legate allo stuttering, alcuni freeze durante i filmati, diversi intoppi nella navigazione dei menù, ma anche ai tempi di caricamento post mortem troppo lunghi e al pop-in delle texture.

Comunque sia, l’esperienza di Control resta convincente almeno per quanto riguarda il fattore design e di come il gameplay si fa sentire sotto le proprie dita quando teniamo in mano il controller.

Infine, il gioco secondo Digital Foundry merita di essere provato, anche se le versioni per le console base avrebbero decisamente bisogno di riparazioni.

Cosa ne pensate? Proprio in cima all’articolo potete trovare il video-analisi nella sua interezza.

Acquista su Amazon.it

Commenti