In queste ore su internet stanno fioccando varie foto che riportano la rottura del Day One per quanto riguarda l’atteso capitolo bellico di Activision. Stiamo ovviamente parlando di Call of Duty WWII, che tornerà, finalmente a detta di molti, nell’epoca che più gli appartiene ovvero gli scenari della Seconda Guerra Mondiale.

Ebbene come da prassi insomma alcuni negozianti in barba alle imposizioni di Activision hanno deciso di vendere anticipatamente il gioco, anche se quest’anno è stata adottata una nuova strategia per limitare le disparità di chi, giocando anticipatamente online, poteva già sbloccare i vari potenziamenti e armi riservati ai livelli più alti.

Nonostante non si hanno notizie esatte, la campagna in singolo player sarà sicuramente accessibile, ma certamente provare il comparto multiplayer senza aver prima scaricato l’aggiornamento del Day One sarà impossibile.

Ovviamente sarà così anche per le copie digitali, anche se queste prima della mezzanotte non potranno comunque accedervi, ad eccezione degli utenti Xbox One che magari hanno acquistato il gioco sullo Store di Singapore o Neo Zelanda che potranno accedervi dalle ore 14 del giorno 2 Novembre.

Una scelta decisamente intelligente da parte di Activision e Sledgehammer Games, che permette così di poter annullare le disparità di chi poteva giocare con qualche giorno di anticipo.

Per restare aggiornati su ogni novità del mondo videoludico e non, continuate a seguire il sito web di Game-eXperience e i nostri canali social.

Commenti