NOTIZIE

Call of Duty: Warzone – Avvio problematico su PC? Ecco una soluzione momentanea

Il team di Raven Software indica un modo per arginare il problema per il momento

Gli amanti dei battle royale dediti a Call of Duty: Warzone che giocano da PC potrebbero avere, in questi giorni, riscontrato un’problema nell’avvio del gioco. Diverse segnalazioni sono giunte, segnalando come il gioco appaia impossibile da avviare mediante Battle.net. In vista di una futura fix che risolva il problema una volta per tutte, il team di Raven Software ha spiegato un sistema utile ad arginare, temporeaneamente, il problema.

warzone

Fortunatamente, non tutti sono afflitti da questo problema, che comunque interessa un nutrito numero di utenti, tale da costringere il team di sviluppo a riconoscere che c’è un problema. Le prime segnalazioni sono giunte due giorni fa e, ora, il team di sviluppo di Raven Software sembra aver scoperto come il noto del problema paia essere legato al software anti-virus installato nel sistema.

La soluzione, dunque, sarebbe semplicemente di accedere all’anti-virus per fornire a Call of Duty: Warzone i permessi per essere eseguito. Naturalmente a seconda del software posto a protezione del proprio sistema la procedura varia, ragione per cui non ci è possibile fornire una guida passo passo. Sicuramente, però, ricercando su Google sarà facile trovare una pratica guida che ci venga in aiuto.

Call-of-Duty-Warzone

Ovviamente questa soluzione è poco più di una pezza posta a coprire una falla, una soluzione definitiva è ancora da scoprire. Il problema sembra legato ai software anti-virus, ma anche di questo fatto non vi è alcuna certezza. Se siete tra i malcapitati cui il gioco non si avvia, provate a impostare i permessi dell’anti-virus e tornate a farci sapere se la soluzione, almeno per voi, ha funzionato. Noi non tarderemo nel comunicarvi ogni novità da Raven Software relativa alla natura del problema e ogni dettaglio sul probabile fix che prima o poi verrà rilasciato allo scopo di rendere questo problema nulla più di un brutto ricordo. Un problema nuovo, giunto a pochi giorni dalla release della fix che ne risolveva un altro, questa volta però legato all’exploit della mappa.