Gli sviluppatori di Infinity Ward hanno confermato l’assenza di casse bottino casuali all’interno di Call of Duty: Modern Warfare, spiegando anche il funzionamento del nuovo Battle Pass.

Stando a quanto riportato dal sito ufficiale di Activision, il sistema economico del videogioco in prima persona sarà basato dunque su un Battle Pass, non sulle fatidiche loot box tanto odiate dai giocatori.

Il publisher spiega così che tutti gli oggetti che influenzeranno nel bilanciamento di gioco, cioè le armi e i loro accessori, saranno sbloccabili tranquillamente giocando, senza spendere soldi aggiuntivi. Il Battle Pass permettera anche di far vedere agli utenti quello che stanno sbloccando o acquistando, eliminando completamente la componente d’azzardo delle microtransazioni.

Inoltre, viene ulteriormente ribadito come le personalizzazioni estetiche non influiscano affatto nel bilanciamento di gioco.

Prima di lasciarvi, vogliamo anche segnalare che qualche utente è già riuscito a mettere le mani sulla versione fisica del gioco, rivelando al mondo il peso dei file di gioco che dovranno essere installati.

Il titolo sparatutto sembra necessitare di ben 62GB di spazio su disco, almeno la versione per console PlayStation 4, mentre altri contenuti di gioco, come ad esempio la modalità sopravvivenza, andranno scaricati separatamente tramite diversi aggiornamenti, i quali andranno chiaramente ad aumentare il peso del pacchetto totale.

Il team di sviluppo ha dichiarato che sarà anche possibile trasferire i propri DLC da una piattaforma di gioco all’altra, tramite cross-save.

Call of Duty: Modern Warfare sarà disponibile all’acquisto a partire dal 25 ottobre per PC, PlayStation e Xbox One.

Cosa ne pensate?

Commenti