Si sono un nerd, e da prima che diventasse di moda. Non per fare l’hipster dell’ultima ora, ma ero uno di quelli che veniva preso in giro perché dipingeva la sua miniatura di Archaon Dominatore della fine dei Tempi da quelli che adesso invece si professano appassionati di cultura NERD, videogiochi e, Sigmar ce ne scampi e liberi, serie tv. Perché in questi ultimi anni, la deriva HBO e Netflix ha sdoganato il concetto di intrattenimento, dimostrando come mostri, zombie e supereroi siano effettivamente qualcosa a cui ci si possa appassionare senza dover per forza denigrare altro. Per citare un mio stimato collega, in attesa che finisca Game of Thrones e la deriva nerd di molti vada a scemare, perché non unire due dei concetti più popolari in questo momento, ovvero le serie Tv e i videogiochi, per creare qualcosa che riesca a coinvolgere tutti? Del nostro stesso avviso devono essere stati gli sviluppatori romani di Fantastico Studio che, mi vogliano perdonare anche la boriosa introduzione, hanno messo in cantiere un titolo dal gustoso aspetto retrò dal nome di Landflix Odyssey, appena finanziato su Kickstarter.

Nel gioco interpreteremo Larry, un pantofolaio che suo malgrado si ritrova intrappolato nel mondo delle serie TV durante una sfortunata sessione di zapping. Per poter sfuggire a questo triste destino, Larry dovrà viaggiare tra i mondi che ospitano alcune delle serie di maggior successo, affrontando tutti i pericoli che comportano e incontrando una serie di alleati che lo aiuteranno nel suo intento. Nella demo scaricabile gratuitamente dalla pagina kickstarter del progetto abbiamo potuto provare il mondo di Stranger Things e quello di Game of Thrones, ma già sappiamo che anche altre serie saranno disponibili al momento del lancio, come ad esempio Daredavil, Breaking Bad e Walking Dead. La scelta di ambientare tutto nelle serie di maggior successo ci ha convinto appieno, soprattutto perché il gioco non prende sul serio nulla, né se stesso, né il giocatore. Verrete infatti invasi da tutta una serie di riferimenti umoristici, battute e prese in giro su chi vive di serie tv e ritiene lo spoiler un crimine paragonabile all’omicidio.

Landflix Odyssey potrebbe sembrare un classico platform all’apparenza, anche se in realtà ha più attinenza con i run e gun e i metroidvania. Soprattutto quest’ultimo aspetto è stato approfondito grazie alla presenza di alcuni oggetti ed abilità che Larry potrà utilizzare per sopravvivere agli ostici livelli di gioco. Ogni abilità ed oggetto saranno collegati al mondo in questione, quindi ad esempio nel Trono di Spade avrete a disposizione una spada magica per sconfiggere gli Estranei e i non morti. Oltre alla parte dell’equipaggiamento, la componente metroidvania è acuita anche dalla difficoltà del titolo, decisamente superiore alla media e perfettamente in linea invece con titoli del passato che si forgiano dello stesso genere. L’aspetto umoristico e scanzonato di Landflix Odyssey contrasta alla perfezione con la sua difficoltà attuale, che già dal primo livello è in grado di mettervi in seria difficoltà. Non parlia assolutamente di frustrazione, ma di una parabola magistralmente orchestrata, concetto estremamente importante e non sempre raggiunto anche da produzione più blasonate.

Anche l’aspetto artistico di Landflix Odyssey è da esaltare in toto. Lo stile a 24 bit è rappresentativo di un’epoca passata e si intona alla perfezione con lo stile umoristico del gioco, ovviando ad una povertà di mezzi con l’arte e la nostalgia. Per quanto possa sembrare ormai inflazionata, la pixel art esalta invece le ambientazioni moderne delle serie tv, rendendo a conti fatti Landflix Odyssey un ottimo titolo in partenza. Per quanto riguarda i controlli, componente fondamentale in titoli del genere, consigliamo assolutamente il controller, anche se abbiamo riscontrato qualche leggerissimo imput lag, ma a questo stadio della produzione non lo consideriamo minimamente un problema.

Fantastico Studio ha fatto centro per adesso, sviluppando un titolo retrò ed impegnativo come uan volta, ma impreziosito di modernità grazie alle serie tv a cui fa riferimento. Siamo sicuri che questo connubio di media sarà l’idea vincente che appassionerà tantissimi giocatori, dai casual attratti dall’ambientazione, fino a quelli con più primavere, molto più interessati al gameplay vecchia scuola.

Commenti