ARTICOLI

Anteprima | Golem Gates

Una cosa che ho sempre amato dei videogiochi è la loro capacità di sperimentazione. Creare nuovi tipi di giochi partendo dal nulla o fondendo due realtà già esistenti è sempre interessante, soprattutto per la quantità di divertimento ed esperimenti che possono creare. Golem Gates dei Laser Guided Games rientrata perfettamente in questa categoria, dove un titolo strategico in tempo reale è stato pensato per essere giocato come un gioco di carte, in un mix abbastanza originale e che abbiamo potuto provare in anteprima.

Golem Gates sostanzialmente è un titolo PvP in cui due o più giocatori prenderanno il ruolo dell’Harbringer, l’evocatore di tutte le truppe e le magie in gioco, che deve essere protetto ad ogni costo, pena ovviamente la sconfitta (non chiamatelo MOBA!). Le arene in cui si svolgono le partite sono per lo più simmetriche e dotate di alcuni passaggi obbligati per le truppe, trovata estremamente intelligente per non rendere l’azione troppo dispersiva, data la necessità di evocare soldati solamente tramite carte, o Glifi, come sono chiamati nel gioco. Ogni giocatore avrà a disposizione una mano pescata casualmente dal suo mazzo, che non ha un numero obbligatori di carte, ed evocare unità, trappole, strutture difensive e magie pagando il loro costo in mana, risorsa del gioco che si ricaricherà nel tempo. Una volta evocate, le unità andranno controllate sulla mappa come un classico rts, stando però bene attenti alle magie che il nostro avversario potrà giocare e soprattutto alle contromosse che si potranno seguire. La criticità di Golem Gates è infatti legata tutta alla microgestione delle singole unità, data l’impossibilità di poter reclutare a piacimento e di essere legati solamente alle carte presenti nel mazzo e soprattutto nella propria mano. Sacrificare truppe è estremamente controproducente, quindi il gioco vi forzerà ad agire cautamente, soprattutto nelle prima fasi. Per impedire un divario eccessivo dettato dalla casualità, le carte più potenti con un elevato dispendio di energia non potranno essere giocate subito, ma solo dopo che l’energia massima sarà aumentata. In questo modo si mitiga il divario dovuto alla casualità dei Glifi, ma comunque sia molto è dettato dalla fortuna e dalla propria mano.

Nonostante tutto però, Golem Gates costringe il giocatore a sviluppare abilità strategiche e a prendere decisioni veloci, proprio perché gli scontri sono decisi all’ultimo uomo e bisogna pensare contemporaneamente anche alla difesa del proprio Harbringer, sfruttando alcune delle torrette difensive e trappole presenti nel deck con accenni di tower defence. Anche le varie tipologie di truppe avranno attributi diversi e abilità speciali, rendendole di fatto più o meno efficaci in determinate situazioni e favorendo la maggiore capacità di microgestione di un giocatore: se si è in grado di muovere bene le truppe e non si è estrani al concetto di focus e kiting, allora si sarà decisamente avvantaggiati rispetto al nemico. Le perplessità maggiori riguardano ovviamente la componente casuale, dato che mettere in atto counter e strategie a lungo termine diventa estremamente difficile se non si pescano i glifi giusti, e con oltre cento carte a disposizione, le possibilità sono equamente tante e dispersive. Bisogna anche considerare l’esaurimento del mazzo, che può mettere a rischio la vostra partita, anche se c’è la possibilità di ricomporlo una volta sceso a zero carte. In questo caso però non potrete giocare per circa quindici secondi mentre il mazzo si rimischierà, lasciandovi in balia del nemico. Se vi sembrano pochi, sappiate che sfruttando 15 secondi id inattività un buon giocatore di rts è in grado di radere al suolo un`intera base.

Golem Gates in sostanza presenta alcune idee interessanti che però nascondono ancora qualche interrogativo. Avremmo voluto mettere a frutto quanto imparato nel tutorial e negli scontri contro l`IA, ma per adesso i server sono praticamente vuoti e la modalità single player con una campagna dedicata sarà disponibile solo con il titolo in fase d`uscita. E` quindi impossibile dare un giudizio anticipato sul bilanciamento e sulla longevità online, ma possiamo sperare che se trattato a dovere, Golem Gates ha il potenziale per essere un titolo veloce, divertente e stimolante.

Aspettative:

  • Originale mix tra card game e rts
  • Partite veloci e adrenaliniche
  • Campagna single player implementata

Dubbi:

  • Bilanciamento
  • Sviluppo delle partite troppo dipendente dalla componente randomica