Image default
NOTIZIE

Al via il primo Digital Wine Tasting: grazie al Cloud Computing di Microsoft

Grazie a Microsoft Teams e alla collaborazione con il partner Si-Net, prende forma la prima degustazione virtuale interattiva, con cui la tenuta toscana intende raggiungere più facilmente clienti e appassionati per continuare a crescere oltre i confini.

Milano, 18 febbraio 2020 Ciacci Piccolomini D’Aragona fa squadra con Microsoft e Si-Net e dà il via al primo Digital Wine Tasting. In occasione della settimana del Benvenuto Brunello 2020, la storica cantina toscana fa leva sull’innovazione tecnologica per presentare i nuovi Rosso di Montalcino DOC, Brunello di Montalcino DOCG Annata e Brunello di Montalcino DOCG Pianrosso, nonché per rilanciare il 385, nato dalla partnership con Tenuta Fertuna e la famiglia Meregalli. Grazie alla piattaforma di collaborazione, messaggistica e video-conferencing Microsoft Teams e alla partnership tra Microsoft e Si-Net, Ciacci Piccolomini D’Aragona ha ripensato i propri modelli di produttività e business per inaugurare un nuovo modo di comunicare e interagire con clienti e wine lovers di tutto il mondo. Prende il via proprio oggi dalla Microsoft House di Milano, in collegamento diretto con la tenuta di Montalcino, la prima degustazione virtuale interattiva, grazie a cui clienti e operatori del mondo vitivinicolo hanno avuto modo di assaporare le nuove annate 2015.

La famiglia Bianchini, proprietaria della storica azienda produttrice di Brunello, ha guidato la degustazione live dalla cantina toscana mettendo in luce le caratteristiche organolettiche dei nuovi vini, che stanno già riscuotendo grande successo oltre i confini. Grazie alla tecnologia Microsoft e alla consulenza strategica di Si-Net, Montalcino e Milano non sono mai state così vicine e, dopo questa prima sperimentazione, Ciacci Piccolomini D’Aragona punta a replicare l’esperienza anche nel resto del mondo, introducendo il Digital Wine Tasting come nuova modalità per ingaggiare clienti attuali e prospect, abbattendo le barriere geografiche e ottimizzando tempi e costi legati alle trasferte. È proprio l’Estero la fonte dell’80% del fatturato dell’azienda vitivinicola e, della quota extra Italia, il 30% proviene dal mercato statunitense, quindi grazie all’utilizzo estensivo di Teams sarà più facile raggiungere gli stakeholder in tutto il mondo e agevolare degustazioni e scambi di opinioni sui prodotti. Un’esperienza avanguardistica che dimostra il valore dell’innovazione a supporto della tradizione del Made-in-Italy e che rappresenta motivo di vanto per il consorzio del Brunello di Montalcino.

Il progetto ha preso forma grazie alla stretta collaborazione tra Microsoft e Si-Net, che dimostra il costante impegno di Microsoft per promuovere l’innovazione delle PMI italiane attraverso un ecosistema di oltre 10.000 partner sul territorio. In particolare, facendo leva sulla piattaforma Microsoft Teams, adottata sotto la guida del partner Si-Net, Ciacci Piccolomini D’Aragona non solo ha potuto abilitare una nuova forma di customer engagement particolarmente in linea con le caratteristiche dei mercati oltreoceano e orientale, ma può beneficiare di un valido supporto alla produttività interna. Una piccola innovazione che se applicata su scala più ampia, può contribuire alla competitività della filiera per merito di dialoghi più agevoli e condivisione di informazioni ovunque e in qualunque momento tra colleghi e operatori del settore, anche in vigna, in cantina e presso fiere enogastronomiche. Teams si rivela, infatti, un valido alleato a supporto del business e per questo sta riscuotendo sempre più successo in Italia oltre che a livello globale, dove è presente in 181 mercati in 48 lingue, vantando oltre 20 milioni di utenti attivi al giorno e più di 500.000 organizzazioni che ne fanno uso.

L’adozione di Teams da parte di Ciacci Piccolomini D’Aragona fa, inoltre, parte di un più ampio percorso di trasformazione digitale che ruota intorno al Cloud Computing di Microsoft e in particolare all’implementazione della piattaforma di produttività Office 365, ancora una volta grazie al supporto strategico del partner Si-Net. Un investimento in innovazione che ha consentito all’azienda di potenziare la produttività individuale e innovare le modalità di collaborazione dei dipendenti, consentendo loro di lavorare al meglio, senza interruzioni, anche in mobilità, gestendo in cloud le proprie attività, dalle prenotazioni alle visite, dalla cantina alle fatturazioni. In virtù della lungimiranza di quest’eccellenza del Made-in-Italy nell’adozione delle nuove tecnologie, Ciacci Piccolomini D’Aragona è una delle realtà protagoniste del progetto di Microsoft “Ambizione Italia per le PMI: storie di innovazione digitale e Made-in-Italy”, il nuovo eBook sviluppato in collaborazione con l’ecosistema di partner con l’obiettivo di condividere buone pratiche per promuovere la cultura digitale e contribuire all’innovazione e alla crescita delle piccole e medie imprese italiane.

“In Microsoft e Si-Net abbiamo trovato i partner ideali per il nostro percorso d’innovazione e la scalabilità del cloud rappresenta un valido alleato a supporto di una crescita flessibile. In un mercato in cui il contatto diretto tra le persone è l’elemento essenziale per la compravendita, il Cloud Computing ci aiuta a essere pronti e reattivi, a gestire meglio informazioni e documenti e soprattutto a collaborare in tempo reale, sia internamente che con partner, clienti e fornitori. Non solo, grazie alla semplicità di uno strumento come Microsoft Teams, che facilita la comunicazione e abilita nuove modalità di interazione e video-streaming, è possibile ripensare anche esperienze consolidate come le degustazioni e aprire nuove opportunità per un mondo realmente senza confini. Siamo fieri di lanciare il Digital Wine Tasting, che ci auguriamo possa diventare un nuovo standard, non solo per noi, ma per l’intero comparto, affinché il gusto del Brunello di Montalcino possa imporsi sempre più in Italia e all’estero, nel rispetto di efficienza e sostenibilità”, ha dichiarato Paolo Bianchini, Comproprietario di Ciacci Piccolomini D’Aragona.

Siamo orgogliosi di collaborare con un’eccellenza del Made-in-Italy come Ciacci Piccolomini D’Aragona e di sostenerne il percorso di crescita grazie al Cloud Computing. Un’esperienza che dimostra il valore delle nuove tecnologie a supporto delle PMI italiane. Siamo sicuri che, attraverso la piattaforma di collaborazione Teams, questa nuova forma di degustazione digitale potrà dare ulteriore slancio al comparto del Brunello. Per questo abbiamo anche selezionato la cantina toscana tra i casi di trasformazione digitale raccontati all’interno della raccolta di storie di innovazione ‘Ambizione Italia per le PMI’, perché crediamo possa offrire interessanti spunti di formazione e mostrare ad altre aziende del Paese l’importanza del digitale a supporto della competitività. Nel nostro impegno per guidare le PMI verso la trasformazione digitale gioca un ruolo chiave il nostro ecosistema di Partner, che vanta una presenza capillare sul territorio ed expertise qualificate in risposta alle esigenze di diversi settori verticali. La collaborazione tra Microsoft e Si-Net è un esempio emblematico di questa visione, grazie a cui ha potuto prendere vita un progetto semplice ma avanguardistico, che siamo sicuri potrà contribuire alla competitività del territorio”, ha commentato Luba Manolova, Direttore della divisione Microsoft 365 di Microsoft Italia.

“Fondamentale per il successo di questo progetto è stata la consolidata collaborazione con Microsoft e la possibilità di far leva su una piattaforma cloud affidabile e sicura. A partire da un’analisi delle esigenze di Ciacci Piccolomini d’Aragona abbiamo proposto di abbandonare il sistema on premise, che rendeva l’azienda ‘un’isola’ con la quale era possibile interagire unicamente face-to-face, per passare al Cloud Computing, sfruttando tutte le sue potenzialità. Il progetto di adozione della piattaforma per la produttività Office 365 ha già offerto importanti benefici e un interessante esempio è rappresentato proprio da questa nuova frontiera della customer experience: grazie agli strumenti di messaggistica e video-conferencing di Teams prende il via un nuovo modello d’interazione con i clienti e gli appassionati di vino, che siamo sicuri impatterà sull’efficienza e sulla competitività della cantina”, ha aggiunto Fausto Turco, CEO di Si-Net.

Ulteriori informazioni e materiali video sono disponibili nel press kit virtuale.

MICROSOFT TEAMS – PRINCIPALI FUNZIONALITÀ

Alcune feature di Teams – l’hub per la collaborazione online che integra in modo sicuro strumenti di comunicazione come chat, meeting e chiamate virtuali, con la suite di produttività Office 365 e le applicazioni di terze parti utilizzate in azienda – offrono interessanti opportunità anche alle realtà del mondo Food&Wine:

  • Traduzione delle chat con un click, che consente di leggere le conversazioni in tempo reale nella propria lingua, agevolando gli scambi internazionali e multiculturali;
  • Traduzione e trascrizione dei video-meeting, che offre un valido aiuto non solo per comunicare, ma anche per fare il punto con meeting report esaustivi e per permettere agli assenti di recuperare le informazioni utili;
  • Condivisione di file e informazioni, sia all’interno dell’organizzazione, sia con clienti, fornitori e partner a vario livello, in modo sicuro e compliant, senza problemi di spazio e conflitti tra versioni;
  • Search e discovery di informazioni e dati sicuri, che, attraverso funzionalità di intelligenza artificiale, rende possibile rintracciare facilmente contenuti e dati nei flussi di lavoro, nei meeting e nei video;
  • Background personalizzati, che permettono di sostituire lo sfondo reale con uno virtuale, come il logo dell’azienda o l’immagine di un ufficio;
  • Possibilità di supportare una videocamera aggiuntiva per riprendere contenuti come le informazioni scritte su una lavagna. Grazie a Intelligent Capture è inoltre possibile mettere a fuoco e ottimizzare le scritte presenti sulla lavagna, anche quando qualcuno le copre con il proprio corpo;
  • Microsoft Whiteboard nei meeting di Teams permette ai partecipanti di collaborare direttamente in Teams usando una lavagna digitale infinita;
  • Sottotitoli in diretta per rendere i meeting più inclusivi, permettendo anche ai partecipanti con difficoltà uditive, con scarse competenze linguistiche o connessi da stanze rumorose di seguire e intervenire attivamente nella discussione;
  • Canali privati sicuri, che consentono di selezionare quali membri del team possano accedere a conversazioni e file;
  • Filtri per lo scambio di informazioni che permettono di stabilire quali persone possono comunicare e collaborare, limitando le fughe di informazioni;
  • Data Loss Prevention (DLP) in chat e conversazioni, per rilevare, proteggere e schermare automaticamente le informazioni sensibili nelle chat e nelle conversazioni;
  • Eventi live in Microsoft 365, per permettere a chiunque di creare eventi live e on-demand così da comunicare con dipendenti, clienti e partner.

Ulteriori informazioni su Microsoft Teams sono disponibili qui.

I VINI DI CIACCI PICCOLOMINI D’ARAGONA

La Tenuta Ciacci Piccolomini d’Aragona dispone di circa 53 ettari di vigneti, la maggior parte impiantati a Sangiovese Grosso con il quale vengono prodotti i principali vini della cantina:

  • BRUNELLO DI MONTALCINO DOCG ANNATA – Da 16,54 ettari dei vigneti più giovani della tenuta, nasce il Brunello di Montalcino. Ottenuto solo da uve Sangiovese grosso, vinificato in tini di acciaio inox, questo vino invecchia in botti di rovere di Slavonia da 20 a 85 Hl per 3 anni circa, seguito da un affinamento in bottiglia superiore a 4 mesi. Note di frutta matura a bacca rossa sono avvolte da una leggera speziatura. Al gusto è caldo, abbastanza morbido e molto equilibrato. Vino di corpo con tannini moderatamente pronunciati, retrogusto in chiusura lungo. Ideale con arrosti, stufati, selvaggina e formaggi stagionati.
  • brunello di montalcino docg pianrosso – Prodotto solo nelle annate migliori, proviene dai vigneti di Pianrosso, che hanno dato vita al primo Brunello di Montalcino presentato nel 1990. Da 11,69 ettari, si ottiene il vino che da sempre rappresenta in modo autorevole il terroir ed il nome dell’azienda. Dimora in botti di rovere di Slavonia da 20 a 62 Hl per circa 36 mesi ed effettua un affinamento in bottiglia superiore a 8 mesi. Sensazioni di frutta matura a bacca rossa si completano con svariate note speziate. Al gusto è caldo, armonico con tannini pronunciati. Un vino di corpo con lunga persistenza gusto olfattiva che potrà ancora evolversi con un lungo invecchiamento in bottiglia. Adatto ad accompagnare principalmente secondi piatti di carni in salmì, arrosti e selvaggina da pelo. Appropriato con formaggi molto stagionati.
  • ROSSO DI MONTALCINO DOC – Da 7,76 ettari di vigneti a sangiovese grosso si ottiene questo vino fresco, che rispecchia la tipicità e le note fruttate dei giovani Sangiovese dell’area. La vinificazione e fermentazione avvengono in recipienti di acciaio inox e vasche di cemento vetrificate a temperatura controllata, mentre per l’affinamento vengono utilizzate botti di rovere di Slavonia da 20 a 75 Hl. Ampiamente enfatizzato da profumi di frutta fresca a bacca rossa si completa con leggere note floreali e speziate. Caldo, abbastanza morbido, strutturato ed equilibrato con tannini piacevolmente pronunciati. Adatto ad accompagnare zuppe toscane, primi piatti con sughi a base di carni rosse, salumi e formaggi di media stagionatura.
  • 385 TOSCANA ROSSO IGT – Dalla collaborazione di due famiglie che hanno contribuito a fare la storia del vino, con l’intento di consolidare il felice rapporto commerciale e l’amicizia che si è creata in 15 anni, nasce “385”, un vino creato da Ciacci Piccolomini d’Aragona e Gruppo Meregalli attraverso le loro aziende di produzione, rispettivamente a Montalcino e in Maremma (Tenuta Fertuna). 385 IGT Toscana Rosso è un vino che affonda le radici nello storico Sangiovese, l’uva più rappresentativa della regione, ma con un taglio più moderno grazie alla miscelazione con altre uve prodotte dalle due cantine, Merlot (20%), Ciliegiolo (10%) e Syrah (10%). Il nome, 385, rappresenta i metri sopra il livello del mare dove ha sede la società, precisamente a Castelnuovo dell’Abate (Montalcino), nel palazzo Vescovile del XVII secolo, indirizzo storico di Ciacci Piccolomini d’Aragona. Al naso risulta molto potente e penetrante, di elevata personalità. Ricche note di frutta matura, mirtillo, more, bacche rosse e spezie leggermente tostate. Al gusto risulta caldo e avvolgente, netti sentori di vaniglia e frutti di bosco permettono una lunghissima persistenza piacevole e avvolgente. Ottimo da abbinare con piatti della cucina tipica toscana, carne alla brace, selvaggina di pelo e di piuma. Ottimo anche con i formaggi stagionati a pasta dura e a pasta molle.

Ulteriori informazioni su Ciacci Piccolomini D’Aragona e i suoi vini sono disponibili sul sito web www.ciaccipiccolomini.it

Ciacci Piccolomini D’Aragona

La Tenuta Ciacci Piccolomini d’Aragona vanta le proprie origini fin dal secolo XVII e custodisce il proprio patrimonio storico in un palazzo sorto nello stesso periodo ad opera del Vescovo montalcinese Fabivs de’ Vecchis Abate di Sant’Antimo; ubicata nel versante sud-ovest del comune di Montalcino, comprende circa 220 ettari, di cui 57 a vigneto, 40 a oliveto ed i rimanenti suddivisi tra seminativo, bosco e pascolo. Nel 1985 con l’estinguersi del casato Ciacci Piccolomini d’Aragona, la famiglia Bianchini ha ereditato la proprietà, con il padre Giuseppe, ed oggi con i figli Paolo e Lucia. In seguito all’ampliamento della produzione le cantine sono state trasferite in Località Molinello per poter ospitare al meglio i vini prodotti e conosciuti in tutto il mondo: Brunello di Montalcino, Brunello di Montalcino Pianrosso, Brunello di Montalcino Riserva, Rosso di Montalcino e Rosso di Montalcino Rossofonte. Si aggiungono ATEO Sant’Antimo DOC, prodotto con uve Cabernet Sauvignon e Merlot, e FABIVS Sant’Antimo DOC, prodotto esclusivamente con uve Syrah.

Si-Net

Il mondo dell’informatica e l’ambito aziendale – commercialista sono apparentemente realtà distinte, scollegate tra di loro. Non è così: o almeno non lo è più dal 1992, quando dall’ispirazione di un programmatore e di una dottoressa commercialista nasce Si-Net, azienda informatica che si propone di offrire sistemi integrati e risposte ad hoc ai bisogni delle imprese e degli studi professionali. Si-Net propone soluzioni complete e cucite su misura tramite software e servizi di avviamento, formazione personalizzata del personale e un’assistenza rapida e puntuale. I nostri punti forti sono il servizio di analisi e progettazione, vendita hardware e software e, ovviamente, l’immancabile assistenza Si-Net che i nostri clienti hanno imparato a conoscere ed apprezzare. Come lavoriamo? Con un occhio fisso sulle continue trasformazioni del mercato, che richiedono un aggiornamento costante e in linea con le esigenze degli utenti: ecco perché Si-Net nel corso degli anni è cresciuta – sia nelle risorse economiche sia in quelle umane, fondamentali – creando un gruppo di esperti abili in ogni area di competenza: Impresa, Studi professionali e Sistemi informatici IT. Senza dimenticare il futuro dell’informatica, la condivisione in Cloud: Office365, Cloud, Azure e CRM non hanno segreti per i nostri esperti. Perché la passione è il loro e il nostro mestiere. Solo in questo modo è stato possibile conquistare una posizione di prestigio e fiducia nel cuore dei clienti nel settore degli Studi professionali e delle Pmi.

Ogni informazione relativa a Microsoft è disponibile al sito www.microsoft.com/it-it.

Related posts

Caricamento...